Che Paese siamo diventati!

77 voti Il Paese che volevamo essere, il Paese che siamo diventati. E il futuro? Chi risponde della differenza tra l'auspicabile e il reale? Tra sprechi, tasse, istituzioni inefficienti, razzismo in uno scenario sempre straordinariamente affascinante Inserita da Claudio Colombrita 7 giorni fa

Stringimi forte, ti aspetta un posto migliore!

64 voti "Non mi stacco un attimo dal mio piccolo, è ancora saldo tra le mie braccia, non si renderà conto di niente, si sveglierà in un posto migliore di quello in cui si è addormentato" Una madre, un figlio, un viaggio. In ricordo di una delle tante stragi nei mari di Lampedusa, affinché si lavori per porre fine a tali drammi umani. Inserita da Claudio Colombrita 28 giorni fa

Continuate a litigare mentre io, lentamente, muoio!

76 voti Il dramma degli sbarchi e della migrazione raccontato da un bambino. Perché non ci fanno scendere? Non siamo forse tutti sotto lo stesso cielo? L'ingenuità e la speranza che cozzano con l'indifferenza e le logiche nazionali. Sullo sfondo un Europa che non sembra più capirci niente. Inserita da Claudio Colombrita 2 luglio 2019

Ti sarò fedele sempre!

73 voti La fedeltà incondizionata, come in un matrimonio, protagonisti un cane e un uomo. La storia di Nicoletta che ha vegliato anni sulla tomba del padrone commuove ma non stupisce, fa parte della dna dei cani, la loro peculiarità, un attaccamento che prescinde dal corpo, una connessione dell'anima. Ho immaginato l'attesa del povero animale, dalla gioia al dolore, senza passaggi intermedi. Inserita da Claudio Colombrita 28 maggio 2019

La doppia tragedia di Deborah e il "mors tua vita mea"

347 voti Una tragedia nella tragedia quella di Deborah Sciacquatori, una ragazza di appena 19 anni che nonostante l'età si trova in una situazione più grande di lei. Ha ucciso il padre per difendersi dalle violenze da lui perpetrate ogni giorno nei confronti dell'intera famiglia. Un colpo forte, letale, dettato dalla paura, il tentativo di dire basta ad una storia già scritta. Prima accusata di omicidio… Inserita da Claudio Colombrita 21 maggio 2019

Perché sparano a noi bambini?

372 voti Noemi, una piccola bambina di 4 anni, è in lotta tra la vita e la morte per uno sparo che le ha trafitto i polmoni. Uno sbaglio, l'obiettivo era un altro, la pallottola ha trafitto sogni ed ingenuità, fermandosi a pochi centimetri dal cuore, ricco di sentimenti, emozioni e fiducia nei confronti del genere umano. Una semplice passeggiata con mamma e nonna che si trasforma in un incubo, una… Inserita da Claudio Colombrita 6 maggio 2019

Blocco social: sono qualcuno anche fuori dalla rete

68 voti Tutto in down, incredibile, non so cosa fare! Instagram non funziona, ora neanche Facebook, ora nemmeno WhatsApp, mi viene l'ansia. Mi devo forzare a fare delle cose che non faccio da tempo, niente supporto da condivisioni, commenti e foto, sono io solo con me stesso e adesso come si vive nella vita reale? Parlo con i miei genitori, riscopro il bel sorriso della mia vicina, ammiro il panorama,… Inserita da Claudio Colombrita 15 aprile 2019

Lo schifoso primato italiano sul turismo sessuale minorile

63 voti .Numeri sconcertanti, numeri che preoccupano e disgustano: gli italiani sono primi nel mondo nel turismo sessuale minorile. L'adulto continua a colpire col binomio sesso-soldi, un caterpillar che non guarda in faccia nessuno, che calpesta sentimenti e sogni. Che dire dell'innocenza delle povere vittime costrette a crescere troppo presto? Come si riprenderanno con un'infanzia così deturpata? Inserita da Claudio Colombrita 28 febbraio 2019

Brucia la donna, brucia la sua speranza

74 voti l corpo brucia, un rogo qualsiasi, un oggetto da manipolare a piacimento. Brucia l'anima di una donna che non ha mai smesso di amare, di sperare, brucia l'anima della sensibilità, la purezza, un essere che non è stato ascoltato come meritava. Femminicidio, una costante ormai, si bruciano corpi, si bruciano anime, il tutto con leggerezza, tra l'indifferenza dello Stato, un dramma della società… Inserita da Claudio Colombrita 6 febbraio 2019

Uccidere un bambino per un letto

79 voti Si uccidono anche i bambini, scippando la società di freschezza e creatività, di purezza e felicità. Si uccidono bambini per un letto nuovo. "Ho ucciso il piccolo Giuseppe perché con la sorellina, giocando, aveva rotto la sponda del lettino". Sì, non è uno scherzo brutto brutto, è realtà, lacerante. Inserita da Claudio Colombrita 30 gennaio 2019

Sono morto di freddo cercando il calore della gente

72 voti Arriva la notte. Non riesco a dormire, il cartone non basta, le coperte non coprono, batto i denti, ho i sussulti. La città è deserta, prego Dio di addormentarmi il prima possibile, mi accontenta ma non mi sveglio. Sono “morto di freddo”, forse non ho avuto abbastanza calore dall’umanità. Inserita da Claudio Colombrita 17 gennaio 2019

Il cuore batte e chi lo ferma più?

81 voti Siamo tutti agli arrivi, ad aspettare un nostro caro che non vediamo da mesi, la realizzazione di un nostro sogno, la buona notizia dietro una malattia logorante. L’orario di atterraggio si avvicina, il cuore pulsa sempre più forte fino ad esplodere a quella visione che abbiamo ripercorso nella nostra mente centinaia di volte. Inserita da Claudio Colombrita 9 gennaio 2019

Il terremoto e il ritorno sulla terra

98 voti Sembra paradossale, la terra trema e tu senti venire meno qualsiasi appoggio, sei atterrito e non riesci a capacitarti della tua vulnerabilità. Ma il terremoto sa riportare anche con i piedi per terra, sa mettere in ordine valori e priorità, può farti apprezzare quello che hai dato sempre per scontato Inserita da Claudio Colombrita 2 gennaio 2019

Lo smartphone lo spegni, i sogni no

76 voti I sogni rimangono intatti, non possiamo spegnerli. Sì, li mettiamo a tacere, li confiniamo in un angolo, ci convinciamo che non esistano più e che ne possiamo fare a meno ma quelli resistono ed escono fuori al momento opportuno per regalarci una boccata di ossigeno. Inserita da Claudio Colombrita 20 dicembre 2018