Anche all'Università di Bergamo La Via della Felicità

Anche all'Università di Bergamo La Via della Felicità

Il luogo dove si realizza il più alto grado di istruzione è l'università di ogni città. Anche in questi luoghi, dove si produce cultura, è comunque necessario divulgare e promuovere i valori della vita. Stranamente questi valori trascendono qualsiasi elemento di diversità: la preparazione culturale, il grado di istruzione, la razza, la fede e l'età.

Per questo motivo i volontari de "La Via della Felicità" hanno distribuito alcune copie dell'omonimo libretto nei corridoi della Università di Bergamo.

Vi sono elencati precetti tradizionali come: Abbi cura di te stesso, Sii Moderato, Evita il libertinaggio, solo per citare i primi.

La guida infatti contiene 21 precetti, brevemente illustrati, non religiosi e basati esclusivamente sul buon senso.

La sua prima pubblicazione risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell'uomo.

Questo libro è una guida veramente pratica e moderna che può essere usata da chiunque per arrivare con fiducia ad una vita più felice e di successo.

La Via della Felicità, ora pubblicato in 112 lingue, ha portato calma in comunità lacerate dalla violenza, pace in zone devastate dalla guerra civile e rispetto di sé a milioni di individui, nelle scuole, nelle prigioni, nelle chiese e nei centri giovanili e comunitari.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard fondatore di Scientology ed autore del testo: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

Dal sito della campagna: "laviadellafelicita.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

Attendere...