A Sochi Leclerc conquista la quarta pole di fila per la Ferrari, non accadeva dai tempi di Schumacher

A Sochi Leclerc conquista la quarta pole di fila per la Ferrari, non accadeva dai tempi di Schumacher

Nella consueta intervista alla fine dell'ultima sessione di qualifiche, Hamilton ha detto di essere molto soddisfatto del risultato ottenuto sulla pista di Soci in previsione della gara di domani.

Ma Hamilton, stavolta, non è contento per aver conquistato la pole, bensì per essere comunque riuscito ad ottenere la seconda posizione in griglia davanti al nuovo Hamilton della Formula 1, il ferrarista Charles Leclerc, che oggi ha conquistato la quarta pole di fila sia per la sua carriera, sia per la Ferrari.


Era dai tempi di "un certo" Schumacher che a Maranello non si vedevano questi numeri... per la precisione nella stagione 2000 e in quella 2001. Ma nel weekend di Sochi per il GP di Russia di Formula 1, Leclerc è stato nettamente il miglior pilota in pista, dimostrando che il suo miglior tempo odierno, 1:31.628, non è certo dovuto al caso.

Questa la sua dichiarazione a fine gara: "La macchina è stata fantastica ed è bello essere di nuovo in pole, ma non so se sia la pista migliore per iniziare in pole, perché il rettilineo dopo la partenza è molto lungo.

Quanto accaduto sembra molto, molto speciale, ma per ora non voglio pensare alle statistiche, voglio solo concentrarmi sul lavoro. C'è molta strada da fare domani e questo è solo un buon inizio. Siamo stati competitivi per tutto il fine settimana e anche la simulazione di gara sembra buona".


Con il solito "giro magico", Hamilton è riuscito a limitare i danni, ma non è riuscito a limitare il distacco sotto i 4 decimi, lo stesso tempo dell'altro ferrarista Vettel, che però sarà terzo sulla griglia di partenza.

Dopo la Q3, i 4 decimi guadagnati da Leclerc erano più che visibili sulla faccia del pilota tedesco della Ferrari che è consapevole di non saper sfruttare la vettura di Maranello - adesso più competitiva della Mercedes - tanto quanto riesce a fare il suo compagno di squadra.

Alla fine, è stato solo quarto Max Verstappen a 7 decimi da Leclerc. Le migliorie apportate dalla Red Bull alla propria power unit non sono state sufficienti a bilanciare la penalizzazione che vedrà il pilota olandese scalare sulla griglia di partenza ben 5 posizioni, partendo pertanto nono. Inoltre, per la Red Bull domani non sarà una gran giornata, perché Alex Albon, che si è "schiantato" in Q1, partirà dall'ultima fila.

Deludente l'altra Mercedes di Valtteri Bottas, con il finlandese che ha fatto registrare il quinto tempo ad 1 secondo da Leclerc.

Buona la prestazione delle due MacLaren motorizzate Renault con Sainz e Norris, rispettivamente sesto e ottavo, mentre Hulkenberg (Renault), settimo, ha fatto meglio del proprio compagno di squadra Ricciardo, che partirà dalla quinta fila affiancato da Verstappen, mentre avanzerà di una posizione - come gli altri piloti che lo precedono - la Haas di Grosjean, nona.

Particolarità per la gara. La Mercedes prenderà il via utilizzando la gomma gialla, quella intermedia, mentre tutte le altre vetture partiranno con gomma rossa, quella con la mescola più tenera.

L'inizio della corsa è previsto alle 13:10.

Categoria Sport
Attendere...