Fantastico il tempo di Hamilton nell'ultimo giro disponibile della Q3 nelle qualifiche del GP del Canada. Un'altra pole per il pilota inglese della Mercedes? Questa volta no. Perché dopo alcuni secondi arriva sul traguardo Vettel che riesce a fare meglio addirittura di due decimi del rivale, con un incredibile 1:10.240. Il successo della Ferrari è completato dal terzo posto di Leclerc, con quasi 7 decimi di ritardo dovuti però ad un errore all'ingresso della curva 10.

Hamilton, va detto, c'è rimasto male perché non si aspettava di essere superato e, soprattutto, addirittura di due decimi. Può essere che la Ferrari, finalmente, abbia trovato la formula giusta per offrire ai propri piloti una macchina veloce, ma anche "guidabile"? Domani ne avremo la conferma.

Tra le sorprese odierne, da sottolineare il quarto posto della Renault di Daniel Ricciardo, seguito dalla Red Bull di Gasly.

L'altra Mercedes, quella di Bottas, si è piazzata solo sesta a quasi 1 secondo da Vettel, davanti all'altra Renault di Hulkenberg. A seguire le ottime McLaren di Norris e Sainz, mentre Magnussen, su Haas, chiude la griglia dei primi 10 migliori tempi.

Ironia della sorte, è un incidente al "Muro dei Campioni" causato proprio da Magnussen in Q2 che ha impedito a Verstappen di completare l'ultimo giro utile per qualificarsi alla Q3. Domani, pertanto, il pilota olandese partirà in undicesima posizione.

L'inizio della gara è previsto domenica alle 20:10.