Il leghista a 5 Stelle Luigi Di Maio plaude alla Polizia per i fatti di piazza Indipendenza

Il leghista a 5 Stelle Luigi Di Maio plaude alla Polizia per i fatti di piazza Indipendenza

«Se c’è un immobile occupato abusivamente, in questo caso da migranti rifugiati, è giusto che questo immobile venga sgomberato.

Si devono sgomberare gli immobili abusivi, si deve dare un’alternativa a queste persone, perché sono rifugiati aventi diritto, ma non si può tollerare che si lancino bombole di gas o altri oggetti contro la nostra Polizia di Stato ed è allucinante che stamattina faccia più notizia una frase infelice di un agente che spero abbia fatto solo per la tensione del momento.

Fa più notizia questo che "loro" che lanciano di tutto contro la Polizia

Questo il commento di Luigi di Maio, vicepresidente della Camera, a quanto accaduto ieri in piazza Indipendenza a Roma, rilasciato venerdì 25 agosto in un'intervista alla trasmissione televisiva Omnibus su La7.




Di Maio ha poi aggiunto che la responabilità di quanto accaduto è colpa dei migranti rifugiati che non hanno voluto accettare delle soluzioni abitative diverse perché troppo distanti dal luogo dove alcuni di loro avevano finalmente iniziato ad integrarsi.

Per Di Maio era naturale che alcune di quelle persone si dovessero trasferire da Roma a Rieti, anche se i loro bimbi erano già iscritti nelle scuole del quartiere e se i loro genitori in quella zona avevano trovato lavoro. Una sciocchezza per Di Maio... che, abituato a dire castronerie senza soluzione di continuità, ha avuto il coraggio di paragonare la situazione di quelle persone con quella degli insegnanti che devono trasferirsi in giro per l'Italia per diventare di ruolo.

Naturalmente, per Di Maio la colpa di quanto avvenuto è del Governo, ma anche stavolta si è dimenticato di ricordare che i fondi che l'amministrazione centrale stanzia sono poi gestiti dalle amministrazioni locali che dovrebbero provvedere a prevenire quanto accaduto ieri. Ma secondo Di Maio, Roma Capitale ed il suo sindaco di più non potevano fare.

Adesso, per la Lega a 5 Stelle, ordine e ordinatezza è lo slogan da seguire. Brava, se non addirittura eroica, la Polizia che con gli idranti gettava a terra una vecchia che si sorreggeva a malapena su una stampella e da perdonare con un buffetto il poliziotto che voleva spezzare braccia a chiunque non fosse kdi pura razza ariana... Ma che cosa non farebbero questi politici per contendersi un voto!

Ma non è da sottolineare solo il comportamento della Lega a 5 Stelle. Infatti, i politici che supportano la maggioranza di governo, a partire da quelli del Partito della Lega di Renzi si sono ben guardati dallo scandalizzarsi per quanto avvenuto. Adesso, il migrante, anche se rifugiato, è elettoralmente imbarazzante anche per il PD e quindi va sgombrato a prescindere e qualunque sistemazione gli si trovi deve essere sempre accettata come oro che cola...

E che diritti può avere un rifugato se non gli spiccioli che sono avanzati dalla sua mercificazione? Ormai, se un prodotto è stato spremuto fino all'osso non seve più... è da buttare.

Giuseppe Ballerini
nella categoria Cronaca
Attendere...