Diamo inizio alla sfida estiva: si va a caccia di barbi sul Lambro!

Diamo inizio alla sfida estiva: si va a caccia di barbi sul Lambro!

Pescare sul Lambro non è un compito facile: gli esemplari di taglia sono pochi e anche l’ambiente è una vera sfida. Quante volte ci siamo ritrovati a dover pescare lungo le sue sponde impervie e ci siamo imbattutti nella folta vegetazione? Quante volte abbiamo cercato di stanare qualche pesce e abbiamo dovuto lottare con le sue forti correnti e i suoi fondali sabbiosi e ghiaiosi?

Ma d’altronde lo sappiamo! I barbi amano nascondersi proprio nelle zone più impossibili, amano le correnti veloci e amano pinneggiare sui fondali ghiaiosi/sabbiosi alla ricerca di qualche buca abbastanza profonda e dei grossi sassi dove nascondersi. Ecco che sorge spontanea una domanda: come possiamo cacciare qualche big in queste condizioni?Non temete: oggi siamo qui per darvi qualche consiglio.

Ci sono due elementi principiali da considerare: le condizioni del fiume e fare “la selezione”. Prima di andare alla ricerca di qualche bel barbo, tenete sotto controllo il meteo! Consigliatissimo, andare a pescare quando il fiume è in piena e le sue acque sono velate. Secondo consiglio è fare “la selezione”. Proprio come quando si entra in locale alla moda, bisogna scoraggiare l’abboccata dei pesci più piccoli. E come fare? Usando una pastura rossa mixata con del pane grattato.

Per ulteriori dettagli
La Guida del Pescatore
nella categoria Sport
Attendere...