Tra Merkel e Berlusconi è di nuovo scoppiata la... pace. La cancelliera abbandona Renzi

Tra Merkel e Berlusconi è di nuovo scoppiata la... pace. La cancelliera abbandona Renzi

Secondo quanto pubblicato da Libero, in vista delle elezioni politiche italiane la cancelliera tedesca Angela Merkel - grazie agli uffici di Antonio Tajani - avrebbe messo da parte il gelo con il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, indicandolo come unico baluardo possibile in grado di arginare in Italia l'avanzata rappresentata da populismo e antipolitica.

Tanto sarebbero vicine le rispettive posizioni che entrambi - in questo caso l'indiscrezione è riportata da Repubblica - si sarebbero incontrati a fine luglio in Trentino Alto Adige.

E con questa scelta, la Merkel avrebbe definitivamente scartato la possibilità di un Matteo Renzi come interlocutore privilegiato. Un bello smacco per lo "statista" toscano.

Ma l'indiscrezione è reale? Che sia reale oppure no, di certo è verosimile, tanto che il Movimento 5 Stelle ha subito rilasciato una dichiarazione al veleno del proprio leader Beppe Grillo.

"E allora la storia che è ciclica, si ripete: il fantasma di Berlusconi ha bisogno della Merkel per dimostrare che può contare ancora qualcosa. La Merkel ha bisogno di Berlusconi perché teme che il MoVimento 5 Stelle smantelli una ad una le politiche che hanno regalato al popolo tedesco 20 anni di benessere alle nostre spalle. La Merkel deve finire il lavoro che ha iniziato e chiudere la camicia di forza che ha cucito per l’Italia. Il suo prossimo obiettivo è integrare il Fiscal Compact nel quadro giuridico dell'Unione Europea e istituzionalizzare un super-ministro delle finanze per l’Eurozona. Insomma, commissariare il nostro Paese."

E se Forza Italia dovesse allearsi con Matteo Salvini la guida dell'alleanza sarebbe affidata a un moderato, magari proprio a Tajani.

Da capire se tutto questo a Salvini lo abbiano detto oppure no, con Grillo che ironizza dicendo di esser curioso di leggere l’ultimo tweet di Matteo Salvini sulla sua nuova alleata.

Fabrizio Marchesan
nella categoria Politica
Attendere...