Ford annuncia un sistema di frenata automatica d’emergenza con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni

Ford annuncia un sistema di frenata automatica d’emergenza con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Nelle ore notturne le possibilità di incidenti stradali che coinvolgano pedoni sono quasi raddoppiate. Di questi incidenti molti sono fatali. Nel 2014, in Europa, oltre il 20% degli incidenti stradali mortali ha coinvolto pedoni. Tra questi oltre il 50% sono deceduti in seguito ad incidenti verificatisi dopo il tramonto.

Per tale motivo, Ford ha sviluppato la tecnologia Pre-Collision Assist with Pedestrian Detection, un sistema di frenata automatica d’emergenza con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni.

Il sistema si avvale di un radar installato nel paraurti frontale e di una telecamera integrata nel parabrezza che, grazie a un database di forme pedonali, gli permettono di distinguere con precisione le persone dagli altri oggetti presenti sulla strada e ai bordi.

Il sistema è in grado di aiutare a riconoscere la presenza di persone in prossimità dell’auto anche nelle ore notturne.

La telecamera riesce a "catturare" oltre 30 fotogrammi al secondo. Il flusso video in tempo reale e l’ampio angolo di visuale consentono al sistema di individuare i pedoni, anche in condizioni di scarsa illuminazione, ad esempio se illuminati solo dai fari. In caso di possibile impatto, il sistema avverte il guidatore e in assenza di una reazione agli avvisi di pericolo, se la collisione diventa imminente, l’auto frena automaticamente.

La versione più avanzata del Pedestrian Detection sarà introdotta a bordo della prossima generazione di Ford Fiesta, la cui uscita è prevista in estate.

Per lo sviluppo di questa tecnologia, gli ingegneri Ford hanno effettuato i test su circuiti con impianti dotati di manichini a grandezza naturale. Il team di sviluppo ha poi trascorso mesi provando e perfezionando il sistema sulle strade di città ad alta densità pedonale, come Parigi e Amsterdam, per verificarne l’affidabilità in condizioni reali, percorrendo oltre 10.000 chilometri di guida cittadina.

Questa la dichiarazione di Gregor Allexi, Active Safety Engineer, Ford Europa: «Ci rendiamo conto di quanto sia stressante per molti conducenti l’esperienza di guida durante le ore notturne. Soprattutto sui percorsi urbani, può accadere che i pedoni, spesso distratti dall’uso degli smartphone, possano cimentarsi in attraversamenti pedonali azzardati, lasciando ai conducenti poco tempo per evitare un incidente. Ora, la frenata automatica d’emergenza con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni sarà in grado di aiutare a riconoscere la presenza di persone sul percorso dell’auto, anche di notte.»

marsultor
nella categoria Scienza e Tecnologia
Attendere...