Cagliari, emergenza sbarchi migranti. I poliziotti: "Così non si può più andare avanti"

Cagliari, emergenza sbarchi migranti. I poliziotti: Così non si può più andare avanti

E' sempre più emergenza sbarchi di migranti in Sardegna, come segnalato più volte da Luca Agati, Segeretario Provinciale del SAP di Cagliari. Eppure queste segnalazioni continuano per il momento a cadere nel vuoto.

Giovedì c'è stato un altro sbarco di algerini, ieri un altro, e oggi sono sbarcati altri "282 migranti salvati al largo della Libia, senza ancora avere smaltito le pratiche per il precedente. In campo sempre gli stessi poliziotti senza speranza di cambio e non è ancora finito il mese di maggio"fa sapere Agati in un nuovo comunicato stampa.

Quello che c'è da evidenziare è che"l'apparato della sicurezza non riesce a gestire un fenomeno così esteso" e afferma che basta dare un'occhiata alle condizioni nelle quali si trovano i poliziotti che lavorano presso l'Ufficio Immigrazione condizioni che sono definite a dir poco"imbarazzanti".

Oltre questo, Agati segnala anche le volanti che sono sempre di meno a presidiare un territorio dove c'è stato un incremento degli episodi di microcriminalità, soprattutto straniera. Inoltre la polizia di frontiera si sta trovando in notevole difficoltà a dover gestire l'allarme terrorismo e a garantire la sicurezza dei turisti che sbarcano quasi ogni giorno dalle navi da crociera.

Eppure i poliziotti nonostante questa situazione così al limite, continuano a svolgere ogni giorno il loro dovere tra mille carenze. Una cosa è certa:così non si può più andare avanti. E questo è l'ennesimo segnale d'allarme lanciato dai poliziotti del SAP, come afferma Luca Agati:"(...)avvengono regolarmente tagli allo straordinario ed ancora di più grave è il mancato pagamento del premio produzione a causa di poco credibili guasti tecnici. La sicurezza non è il tema di una barzelletta sulla quale scherzare, così non si può certo andare avanti".

http://lasottilelinearossa.over-blog.it

alec226
nella categoria Cronaca
Attendere...