Le piante della salute, il Ginseng

Le piante della salute, il Ginseng
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Negli ultimi trent'anni è una prassi ormai consolidata quando si è particolarmente stanchi o affaticati e si ha bisogno di recuperare tono in tempi rapidi recarsi in erboristeria e chiedere tra i rimedi naturali d'elezione per il caso specifico l'ormai mitico Ginseng!

Il Ginseng è forse quello che tra i rimedi naturali ha dovuto subire negli anni la peggior campagna di malainformazione e vera e propria mistificazione di quelle che sono le sue reali potenzialità per il nostro organismo.

Iniziamo subito specificando che di Ginseng nel mondo se ne coltivano di varie tipologie: c'è il Ginseng coreano, quello americano, quello indiano e così via.

Il più pregiato ed efficace è il Ginseng coreano (Panax Ginseng) che sul mercato si può trovare nella sua forma più qualitativa sotto la dicitura “sigillo oro”.

Perchè dovremmo preferire proprio questo tipo di Ginseng come integratore alimentare naturale?
Perchè è da questo tipo di Ginseng che vengono estratti tutti i 38 principi attivi della radice che, nel loro insieme, conferiscono al prodotto finale quell'equilibrio e quella ampiezza di azione rispetto alle nostre reali esigenze.

A solo titolo di esempio, il Ginseng Americano contiene 19 ginsenosidi, la metà esatta di quello coreano.
Questo non significa che gli altri tipi di Ginseng siano inefficaci. Sicuramente però sono meno completi nella loro struttura molecolare e di conseguenza hanno un'azione più ridotta rispetto al coreano.

Non basta. Dobbiamo accertarci presso il nostro erborista di fiducia che il Ginseng che ci vende sia il prodotto dell'estrazione di radici mature, almeno di 5-6 anni di vita. Questo perchè una radice di Ginseng troppo giovane non avrà ancora sviluppato in pieno l'efficacia di tutti i 38 ginsenosidi.

Scrivevo qui sopra della mala informazione rispetto al Ginseng. Tante, troppe volte, il Ginseng è stato dipinto come un tonico che può accelerare il battito cardiaco, come da evitare per le donne, come un possibile pericolo per gli ipertesi.
Ebbene, qualora si vada ad assumere Ginseng coreano con estrazione denominata sigillo oro, si ha la certezza di comprare un vero e proprio elisir adatto a tutti senza distinzione e sopratutto con la certezza di evitare effetti collaterali alle dosi consigliate.

Il Ginseng di qualità era e sarà sempre un potentissimo adattogeno, cioè adatta il nostro organismo alla situazione contingente, rilassandolo o tonificandolo secondo ciò che occorre fare. Non solo a livello fisico ma anche mentale.

Il Ginseng molto raramente si può trovare certificato bio in quanto chi lo coltiva in Asia certifica in prima battuta l'assenza di pesticidi o prodotti chimici dannosi per la coltivazione.
Non è quindi una discriminante la certificazione bio. Ciò che importa è rivolgersi a un erborista professionista che sicuramente vi consiglierà adeguatamente il Ginseng coreano.

Questo è un rimedio naturale utilizzato in Medicina Tradizionale Cinese da quasi 5000 anni e oramai le evidenze scientifiche della sua efficacia sono tantissime.

Da parte del consumatore finale occorre solamente saper selezionare l'erboristeria come interlocutore professionale per avere il miglior consiglio.
Come sempre in gravidanza e allattamento è bene assumerlo su consiglio e prescrizione di un medico esperto in Fitoterapia.

Rimedi naturali consigliati da Clorofilla Erboristeria

marcoone
nella categoria Salute
Attendere...