Afghanistan, avvicendamento dei Comandanti per gli istruttori italiani

Afghanistan, avvicendamento dei Comandanti per gli istruttori italiani

Gli advisors italiani in Afghanistan svolgono un lavoro delicato e importante:si occupano dell'addestramento, di svolgere lezioni, corsi, conferenze e seminari con l'obiettivo di incrementare ed ottimizzare la preparazione dei i loro colleghi afgani. Durante i mesi passati, gli advisors italiani hanno incrementato ulteriormente gli standard operativi delle unità del 207° Corpo d'Armata dell'Afghan National Army (ANA) operanti nella regione di Herat, grazie alla realizzazione di corsi specialistici in comunicazioni radio, informatica, identificazione e disattivazione degli IED(ordigni esplosivi improvvisati).

Gli istruttori italiani inoltre hanno anche migliorato la capacità di evacuazione die militari feriti via terra,(un aspetto davvero fondamentale per l'esercito afgano che per il momento dispone di una forza aerea che è ancora ad un livello primordiale) con le attività di formazione di "GROUND MEDEVAC".

Nel lavoro degli advisors italiani rientrano anche i progetti a supporto del personale femminile afgano e i programmi "train the trainer"che hanno l'obiettivo di formare gli istruttori militari afgani. L'altro ieri presso Camp Arena, sede del contingente italiano del Train Advise Assist Command-West(TAAC-W)si è svolta la cerimonia di avvicendamento dei Comandanti del Military Advisor Team e dell'Operations Coordination Centre Advisor Team.

Il Colonnello Tommaso Capasso ha ceduto il comando del Military Advisor Team(MAT)(unità formata da team dell'Esercito che assistono il 207° Corpo d'Armata dell'Afghan National Army) al Colonnello Davide Dal Maso. Il Tenente Colonnello Marco Berzi è subentrato alla guida dell'Operations Coordination Centre Advisor Team (OCCAT), unità di coordinamento delle attività di addestramento e di assistenza delle forze di sicurezza afgane nell'ambito della dottrina SFA (Security Force Assistance) che è l'elemento base fondamenttale della missione "Resolute Support".

Prima della cerimonia dell'avvicendamento  tra le 2 unità, si è tenuta una riunione di coordinamento  tenuta dal TAAC-W con i vertici dell'Afghan National Army(ANA)e con i Comandanti della polizia della regione ovest in modo da definire le diverse fasi della pianificazione tattica e logistica per l'imminente avvio  delle attività estive stabilita dal Generale Nicholson, Comandante della missione"Resplute Support".

Il Generale di Brigata  Massimo Biagini, Comandante del Train Advise Assist Command dell'Ovest, ha condiviso con i Comandanti delle Afghan National Defence and Security Forces(ANDSF) gli aspetti operativi sui quali concentrare il lavoro durante i mesi estivi, stabilendo inoltre anche le linee guida sulle quali istruttori italiani e militari afgani lavoreranno assieme.

Un lavoro difficile e delicato quello degli istruttori italiani, con l'obiettivo di rendere sempre più autonomi i militari dell'esercito afgano e della forze di sicurezza. La pace in  Afghanistan si costruisce anche così, giorno per giorno, grazie al lavoro prezioso del team degli istruttori italiani.

strong>http://lasottilelinearossa.over-blog.it

alec226
nella categoria Esteri
Attendere...