BCE prudente, la stretta si allontana e l'euro scende

318 voti Il meeting di politica monetaria della BCE si è concluso con una conferma della direzione in corso. La Eurotower però prende atto che l'economia si è indebolita, addirittura più del previsto, e questo fa pensare che la stretta potrebbe avvenire non prima del 2020. A marzo invece, potrebbe esserci una nuova iniezione di liquidità. A conferma del rallentamento dell'economia nell'Eurozona, i dati… Inserita da NapoliGol.it 24 gennaio 2019

Materie prime, il mercato fa il tifo perché il dollaro scenda

354 voti Il 2018 non è stato un anno ricco di soddisfazioni per il settore delle materie prime. La forza del dollaro, supportata dalla riforma fiscale voluta da Trump e dalla politica monetaria portata avanti dalla FED, e alcune variabili geopolitiche, iniziando dalle tensioni commerciali con la Cina, hanno appesantito il mercato. Tuttavia, nel 2019 molti vedono il possibile calo del biglietto verde, anche… Inserita da NapoliGol.it 23 gennaio 2019

Economia in frenata anche in Giappone. La BoJ potrebbe muoversi

362 voti Gli ultimi dati macroeconomici usciti dal Giappone evidenziano un quadro del Paese che non è affatto positivo. Come del resto sta accadendo a livello globale, anche in Giappone la crescita sta rallentando (e peggio ancora l'inflazione è lontanissima dal target). Quali potrebbero essere le ripercussioni per quel Paese? A risentirne sarebbero prima di tutto le esportazioni, il cui impatto negativo… Inserita da NapoliGol.it 22 gennaio 2019

Banche centrali, anche la SARB decide di non muoversi

377 voti Il primo meeting annuale della Banca Centrale di uno dei mercati emergenti più importanti - il Sud Africa - si conclude con un nulla di fatto. La "SARB" ha deciso di non ritoccare il costo del denaro, viste le buone prospettive relative all'andamento dell'inflazione, motivato - secondo il governatore Kganyago - da una diminuzione dei prezzi del petrolio e dall'apprezzamento del rand. Sul… Inserita da NapoliGol.it 17 gennaio 2019

Brexit, dopo la bocciatura dell'accordo i mercati non si scompongono

375 voti La bocciatura politica per Theresa May è stata enorme, al di là di qualsiasi previsione. Le conseguenze del no al suo accordo, però, non hanno causato contraccolpi sui mercati finanziari. Il motivo? La bocciatura era attesa ed il suo contraccolpo era già stato assorbito e "digerito" dai mercati che, alla fine, lo hanno quasi ignorato. Così la sterlina si è addirittura apprezzata sul… Inserita da NapoliGol.it 16 gennaio 2019

Bilanci, la Swiss National Bank finisce il 2018 con un rosso da 15 miliardi

372 voti Se il 2017 era stato l'anno dei grandi profitti, per la Banca Nazionale Svizzera il 2018 è stato l'anno delle perdite. Capita. La colpa è stata per lo più del franco, la valuta nazionale, il cui apprezzamento ha determinato quindi le perdite sulle ingenti posizioni in valute estere della Bns, poiché azioni e obbligazioni di imprese straniere costituiscono parte delle riserve della banca… Inserita da NapoliGol.it 14 gennaio 2019

USD, buon rimbalzo dopo la frenata innescata dalla Federal Reserve

369 voti Il dollaro riemerge dopo alcuni giorni poco brillanti sui mercati valutari. Anche se non si sono ancora spenti gli echi della frenata della FED (che ha messo in dubbio la linearità del percorso di rialzo dei tassi USA), il biglietto verde, questo martedì, ha portato a caso buoni guadagni soprattutto contro l'euro. Jerome Powell, numero uno della Federal Reserve, la scorsa settimana aveva smorzato… Inserita da NapoliGol.it 8 gennaio 2019

Eurozona, ecco le prossime insidie per la Banca Centrale

411 voti Il 2019 comincerà con l'addio al quantitative easing da parte della BCE. Ma nel corso dei mesi ci saranno sfide importantissime che caratterizzeranno la politica monetaria dell'Eurotower, con il probabile aumento dei tassi di interesse che potrebbe avvenire soltanto a fine estate. E non bisogna neppure dimenticare che a fine del prossimo anno Mario Draghi lascerà la guida della BCE. E chi ne sarà… Inserita da NapoliGol.it 30 dicembre 2018

Dopo un 2018 complicato, gli emergenti potrebbero sorridere di nuovo

387 voti Tanti fattori geopolitici hanno complicato la vita dei mercati emergenti in questo 2018. Tra questi, prima di altri, va indicata la guerra commerciale in atto tra Stati Uniti e Cina, con un sensibile rallentamento dell’economia cinese. Vanno ricordate poi le crisi in Turchia e Argentina, che si sono propagate anche agli altri paesi emergenti, compresi quelli con i fondamentali più solidi.… Inserita da NapoliGol.it 27 dicembre 2018

Costo del denaro, anche la CNB non sorprende i mercati

355 voti In settimana è passata un po' in secondo piano la riunione della Banca Centrale della Repubblica Ceca, che ha deciso di lasciare il costo del denaro fermo, dopo aver operato nell'arco del 2018 ben 5 ritocchi. Quello che però ha più sorpreso è il tono da "colomba" del comitato di politica monetaria. Infatti, riguardo al futuro, il governatore Jiří Rusnok ha dichiarato che la České Národní… Inserita da NapoliGol.it 23 dicembre 2018

Investitori in attesa della FED. Mercoledì si decide sui tassi

349 voti L'evento clou della settimana per i mercati finanziari è senza dubbio il meeting della Federal Reserve americana. La banca centrale di Washington questo mercoledì deciderà di alzare per la quarta volta i tassi di interesse, ma gli investitori attendono soprattutto di conoscere quali siano le intenzioni della FED per il 2019. Inserita da NapoliGol.it 19 dicembre 2018

La RBA conferma l'impressione di non avere fretta sui tassi

338 voti Dopo aver mantenuto i tassi di interesse invariati a inizio dicembre, la Baca Centrale australiana (RBA o Reserve Bank of Australia) ha reso note le minute dell'ultimo meeting di politica monetaria. Da esse emerge un quadro di preoccupazione circa le prospettive future dell'economia australiana, che allontanano la possibilità di un rialzo dei tassi per molti mesi ancora. La preoccupazione è dovuta… Inserita da NapoliGol.it 18 dicembre 2018

Brasile, anche la Banca Centrale vede il futuro economico incerto

377 voti Circolava un certo ottimismo sui mercati, all'indomani dell'elezione di Bolsonaro. A distanza di qualche settimana, però, la realtà ha presentato il conto, con un'economia che ha ancora molte incognite da affrontare, specialmente nel campo delle riforme che, riguardo a previdenza e riduzione del debito pubblico, sembrano generare molti dubbi anche all'interno dello stesso schieramento che supporta… Inserita da NapoliGol.it 16 dicembre 2018

Inflazione e dati macro danno una spinta allo ZAR

360 voti Dopo aver vissuto un inizio di settimana molto negativo, il rand sudafricano (ZAR) ha recuperato terreno sul dollaro grazie ai dati macro che confermano la ripresa dell'economia nel Paese, con l’inflazione in leggero progresso e l’indice dei prezzi al consumo in salita, rispetto alle attese. La valuta sudafricana ha beneficiato anche del clima più ottimistico riguardo alla guerra dei dazi… Inserita da NapoliGol.it 12 dicembre 2018

Mercati, caos da Brexit: la May rinvia il voto in Parlamento

348 voti Martedì avrebbe dovuto essere il grande giorno del voto al Parlamento britannico sull'accordo raggiunto con l'Europa da Theresa May sulla Brexit. Invece così non sarà. La premier britannica, infatti, ha rinviato questo appuntamento, perché consapevole di avviarsi ad una sicura sconfitta. La May, adesso, cercherà di convincere l'Europa a rivedere la parte del testo dell'accordo che molti dei… Inserita da NapoliGol.it 10 dicembre 2018