Il "distratto" Salvini annuncia pene più severe per gli spacciatori

Il distratto Salvini annuncia pene più severe per gli spacciatori

Martedì, il primo ministro Salvini dà il buongiorno ai propri "seguaci" con una citazione dello scrittore e poeta fascista Ezra Pound: "Se un uomo non è disponibile a correre qualche rischio per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla o è lui che non vale nulla".

In questo caso, parole che descrivono alla perfezione Matteo Salvini e la sua scelta di invocare lo "scudo parlamentare" per evitare di affrontare il processo e il giudizio sul caso Diciotti.

È giusto sottolineare quando Salvini fa un'affermazione sensata, soprattutto perché è cosa non comune, anzi, piuttosto rara. Infatti, colui che possiamo descrivere come promotore, se non teorico, del pensiero debole, se non addirittura del pensiero assente, difficilmente riesce a fare dichiarazioni che possano avere una qualche logica e siano in controtendenza rispetto a ciò che l'elettore medio, che non è pagato per pensare, si aspetta.

Ed ecco così che Salvini, dopo un tragico fatto di cronaca in cui due genitori sono deceduti a seguito di un incidente stradale nelle Marche causato da un pregiudicato per spaccio di sostanze stupefacenti, annuncia pene più severe contro chi spaccia droga, anticipando che verrà anche rivisto il concetto di "modica quantità" che con la nuova legge non esisterà più, aggiungendo però che l'obiettivo è colpire chi spaccia e non chi consuma.


Con queste premesse, tanti auguri quindi a chi poi dovrà giudicare la differenza tra le due categorie, visto anche che spacciatore e consumatore sono spesso la stessa persona.

Naturalmente, a Salvini interessa ben poco (in questo caso) la droga, lo spaccio, le conseguenze sociali, l'arricchimento della criminalità organizzata in relazione a quel "mercato"... a Salvini interessa solo far vedere all'italiano più che medio che da parte sua è sempre immediata la reazione ad un fatto che susciti sdegno nell'opinione pubblica.

Anche in questo senso, è giusto ricordare che l'essersi definito populista da parte di Salvini è stato più che corretto ed appropriato. C'è da capire solo che cosa ci sia di positivo in tutto ciò.

Categoria Politica
Attendere...