Il regime cinese presenta i primi robot armati

Il regime cinese presenta i primi robot armati

Si chiamano Anbot, costano 14 mila euro l'uno e sono stati sviluppato da un'Università Cinese in collaborazione con l'Esercito di Pechino.

Il Governo Comunista afferma che saranno usati per la lotta al terrorismo in aeroporti ed altri edifici pubblici.

In realtà diventeranno presto il miglior strumento di controllo sociale del Regime. I sensori possono riconoscere volti e schedare persone. La tecnologia al servizio del potere comunista.

Ulteriori informazioni sullo stesso argomento
Carlo di Sarno
nella categoria Esteri
Attendere...