Il 7 novembre, per il terzo appuntamento con lo storico Festival Liszt di Albano, alla sua 34° edizione, Liszt incontra la musica del 'XX secolo. 

Una serata d’eccezione che propone una prima parte dedicata all'800, in questo caso con due brani per pianoforte e orchestra di Liszt, La fantasia Wanderer di Schubert nella versione per pianoforte e orchestra di Liszt e il celebre Malediction con il giovane Francesco Navelli, e una seconda parte dedicata a Mahler con il celebre Adagietto dalla 5° sinfonia e per concludere il Concerto per clarinetto e orchestra di Aaron Copland che il compositore scrisse per Benny Goodman, per il festival interpretato al clarinetto da Maurizio D'Alessandro con la Roma Tre Orchestra diretta da Sieva Borzak. 

Prosegue così, tra Mahler e Liszt, la 34° edizione il Festival Liszt Albano, il festival lisztiano più longevo e di eccellenza in Italia già inserito nel 2018 fra le manifestazioni dell’Anno Europeo Del Patrimonio Culturale. 

In ambito cameristico, il festival prosegue il 14 novembre alle ore 18:00, con Gabriele Pieranunzi - 1° violino solista dell’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli - e con il pianista Massimo Giuseppe Bianchi che eseguiranno un programma di impronta romantica con musiche di Beethoven (sonata n. 4 op. 25 “La primavera”) Schumann (Sonata n. 1) erari brani dello stesso Liszt (La lugubre gondola, Elegia e Romance oubliee).

Il Liszt Festival quest’anno propone inoltre due mostre a ingresso libero: fino al 14 novembre presso il Museo Civico di Albano, la mostra fotografica L’occhio di Liszt. Immagine di un festival, con scatti significativi dei tanti anni del festival. Presso Palazzo Lercari (Museo Diocesano), dal 24 novembre all’11 dicembre, invece, la mostra documentaria sul tema di Liszt e Dante svolta in collaborazione con il Museo Liszt di Budapest e l’Accademia d’Ungheria in Roma. 

Il Festival Liszt Albano sostenuto dal Comune di Albano (Ass.to alla Cultura) è ideato e organizzato dall’Ass. Amici della Musica Cesare De Sanctis con la direzione artistica di Maurizio D’Alessandro. Partner istituzionali sono l’Accademia Ferenc Liszt e il Museo Liszt di Budapest, l’Accademia d’Ungheria in Roma

Palazzo Savelli (Piazza della Costituente, 1) – Albano (RM).

Per i concerti è previsto un biglietto unico d’ingresso € 12. Info e prevendite: Drin Service Tel. 069364605 - [email protected] Ingresso con registrazione e Green Pass obbligatorio. Manifestazione organizzata nel rispetto della normativa anti-Covid19.