Pietro Del Vaglio, nelle foto capolavoro di Claudio Porcarelli

Pietro Del Vaglio, nelle foto capolavoro di Claudio Porcarelli

Immagine e gusto, Pietro Del Vaglio ne ha fatto delle declinazioni importanti come interior designer. E per questo ama farsi immortalare in foto dal grande Claudio Porcarelli che ha firmato ritratti vip importanti e rappresenta un nome importante del settore.

«Ho conosciuto  Porcarelli per un episodio casuale,  erano gli anni in cui avevo disegnato la poltrona Grace quindi 25 anni fa, e così  una mattina, uscendo dalla mia abitazione a Firenze per strada fui colpito dai cartelloni pubblicitari di un film con gli attori fotografati nella mia Grace>> racconta Del Vaglio.

Da lì mi informai su chi fosse stato il fotografo e lo contattai. Da subito nacque una empatia elevata, ed essere nel suo studio circondato da ritratti di autorevoli personaggi dello spettacolo mi intimidiva ed eccitava al momento stesso.

Dalla Loren a Gassman, Armani,  Hopkins, Celentano... mi faceva sognare. Decidemmo che i pezzi della mia collezione Ribbon si prestavano bene per i suoi futuri set.

Così il connubio tra Del Vaglio e Porcarelli si è trasformato in una felice collaborazione unita a  una profonda amicizia sempre più consolidata.

E così decisi di presentargli i pezzi della collezione Ribbon perché all’origine avevano un comun denominatore con la logica fotografica. Ribbon nasce dalla mia fascinazione per il movimento che le ginnaste effettuano con i nastri.

È come se io avessi isolato e congelato attimi del movimento nello spazio trasformandolo in comode sedute. In realtà è ciò che avviene sul set, Claudio coglie frazioni del movimento del soggetto fissandolo e rendendolo eterno.

La sua bravura sta nel leggerti dentro e fissare sguardi atteggiamenti che diventano un’esternazione dell’anima», racconta Del Vaglio.

E così, nuove foto per Pietro Del Vaglio, la sua immagine e il lavoro prestigioso che esporta l’Italia nel mondo attraverso la sua poesia dell’abitare, tra fantasia talento ed eleganza.

Attendere...