La manifestazione del PD a Roma per il Sì al referendum

La manifestazione del PD a Roma per il Sì al referendum

Come direbbe Renzi, è stato allucinante. Oggi alla manifestazione del PD per il Sì alla riforma costituzionale che si è svolta a Roma, la Piazza è del Popolo, tra i gruppi musicali che si sono alternati sul palco ve ne era uno composto da donne che ha cantato la canzone La Lega, l'inno alle donne lavoratrici, al socialismo, contro i crumiri e contro i padroni.

Ma come è possibile cantare parole simili sul palco del PD renziano che in quasi tre anni di governo ha fatto favori a Confindustria, alle banche, alle multinazionali estere, togliendo dirittti alla gente e ai lavoratori?

Un socialismo al contrario quello di Renzi, come al contrario di ciò che era stato promesso si sono rivelati nei fatti i provvedimenti licenziati dal suo Governo.

Ma nonostante questo, la manifestazione odierna di piazza del Popolo aveva lo scopo di celebrare ciò che Renzi ha fatto finora, naturalmente come giusto, buono e bello, per dimostrare che anche con la riforma costituzionale non potrà essere altrimenti.

E per dimostrare la bontà dei provvedimenti renziani, sul palco, uno dopo l'altro, sono stati chiamati dei testimonial che rappresentavano varie categorie di italiani che, ovviamente, hanno sviscerato tutto il loro riconoscimento per quanto sia fantastica adesso la loro vita grazie a Renzi.

Il lavoro e il precariato erano l'argomento della testimonianza di Salvatore Esposito.

Un giovane imprenditore ha poi magnificato le lodi del Jobs Act che gli ha permesso di non delocalizzare la sua start up, creando così lavoro a tempo indeterminato nel nostro Paese

Roberta, invece ci ha fatto sapere che dopo tanti anni ha potuto coronare il suo sogno d’amore con Patrizia, grazie alle legge sulle unioni civili.

E non è mancata neppure la famiglia con il bambino autistico che non poteva non dirsi entusiasta per la legge sul dopo di noi.

Questo il messaggio che oggi Matteo Renzi voleva far passare agli italiani: vedete quanta gente abbiamo accontentato? Adesso votate Sì al referendum del 4 dicembre, perché lo abbiamo fatto noi e, per questo motivo, non può che essere meraviglioso.

Inutile riportare quello che Renzi ha detto concludendo l'appuntamento in piazza del Popolo, perché sono stati sempre i soliti identici argomenti, uniti alla solita contrapposizione nei confronti di chiunque non condivida o approvi ciò che Renzi dice. L'unica novità è che stavolta il discorso di Renzi non è stato lungo... alle 18 c'era l'anticipo della serie A con la Fiorentina in campo.

Fabrizio Marchesan
nella categoria Politica
Attendere...