Formula 1, finale thriller in Austria: vince Verstappen su Leclerc, ma il risultato finisce sotto investigazione

Formula 1, finale thriller in Austria: vince Verstappen su Leclerc, ma il risultato finisce sotto investigazione

Gara spettacolare quella di Formula 1 in Austria, che si è decisa solo a pochi chilometri dal traguardo in un duello testa a testa tra la Ferrari di Leclerc e la Red Bull di Verstappen.

Leclerc è partito bene ed ha gestito la gara rimanendo sempre al comando, eccetto nella fase del cambio gomme. Fino al 60° giro il ferrarista aveva dato l'impressione di controllare la corsa, mantenendo costante il distacco da Bottas che era in seconda posizione.

Ma l'unico che realmente non pensava che questo dovesse essere l'esito della gara era proprio Verstappen. L'olandese, allo spegnimento dei semafori, è rimasto praticamente fermo, finendo per essere letteralmente risucchiato dalle altre macchine che lo seguivano in griglia. Una partenza che definire pessima è dir poco.

Nonostante ciò, anche grazie alla scelta delle gomme, prima le medie e poi le dure, Verstappen è riuscito a riprendersi e nella seconda parte di gara ad essere costantemente il più veloce in pista sbarazzandosi di Vettel, Hamilton, Bottas fino a duellare testa a testa con Leclerc, superato con la stessa manovra che non gli era però riuscita nel giro precedente.

Una manovra messa però sotto investigazione dagli steward perché Verstappen, entrato in curva all'interno rispetto alla traiettoria del suo avversario, avrebbe poi allargato un po' troppo la linea di marcia per evitare di essere nuovamente superato dal ferrarista che, gioco forza, è finito fuori del tracciato, perdendo qualche secondo.


Vettel è partito piuttosto bene e prima del cambio gomme aveva la possibilità di conquistare la terza posizione. Ma nel momento in cui si è fermato ai box, ad attenderlo vi erano solo i meccanici pronti allo smontaggio e al rimontaggio ruote, mentre mancavano quelli con i pneumatici da sostituire, avvertiti in ritardo per un problema radio, arrivati poi di corsa quando la Ferrari era già ferma da un paio di secondi.

Un ritardo che ha un po' scombussolato i piani di Vettel, portandolo di nuovo dietro a Bottas che già pensava di aver messo nel mirino. I pneumatici con mescola dura, dopo un po' non hanno soddisfatto il tedesco che, superato da Verstappen, si è poi fermato di nuovo ai box quando mancavano una ventina di giri alla fine,per cambiare di nuovo le gomme, montando pneumatici con mescola soft.

Con le nuove gomme, Vettel è riuscito ad aver ragione della Mercedes di Hamilton, seppur nella parte finale della gara, e a sfiorare il terzo posto finendo a meno di un secondo da Bottas, che è riuscito a conquistare il terzo gradino de podio.

Non una gran giornata per le Mercedes, che anche la scorsa stagione ebbero un sacco di problemi in Austria, che per la prima volta nel 2019 non hanno avuto neppure la possibilità di lottare per la vittoria, anche se sul podio ci sono finite comunque.

Dopo un'ora dalla fine della gara il risultato non era ancora stato convalidato dai giudici che non avevano deciso se il sorpasso di Verstappen fosse o meno da ritenersi  regolare.

In classifica Hamilton consolida la prima posizione con 197 punti, davanti a Bottas con 166, seguito da Verstappen terzo con 126. I due ferraristi sono al quarto e quinto posto, con Vettel a 123 punti e Leclerc a 105.

La Formula 1 tornerà di nuovo in pista tra due settimane con il Gran Premio di Gran Bretagna.

 

Aggiornamento.

Alle 19:46 è poi arrivata la decisione degli steward che hanno comunicato il "no further action" riguardo il contatto tra Verstappen e Leclerc, lasciando così inalterato l'ordine d'arrivo. Queste le motivazioni...

Categoria Sport
Attendere...