Imbracature e sicurezza sul lavoro

Imbracature e sicurezza sul lavoro

L'imbracatura di sicurezza è l'ultimo componente di un sistema anticaduta e deve essere scelta solo dopo avere bene definito i punti di ancoraggio e il tipo di collegamento.

In alcuni casi è preferibile utilizzare l'anello posteriore di cui tutte le imbracature sono dotate, mentre in altri casi è meglio potere disporre anche di attacchi anteriori (detti attacchi sternali) per meglio controllare il cordino di collegamento con i punti di ancoraggio.

L'imbracatura completa deve essere dotata di bretelle e cosciali. solo questo tipo di imbracatura è in grado di svolgere adeguatamente i compiti previsti da un dispositivo anticaduta, ovvero:

Arrestare una caduta senza arrecare danno al lavoratore;
Mantenere la persona in posizione eretta senza impedirgli la respirazione durante la fase di sospensione;
Consentire un suo eventuale recupero da parte di altre persone.

Ci sono inoltre situazioni in cui una normale imbragatura con bretelle e cosciali viene integrata con una cintura a a vita, adatta ai posizionamento sul lavoro.

La cintura di sicurezza si indossa all'altezza della vita del lavoratore e serve esclusivamente a consentirgli di operare con le mani libere. La cintura non può essere usata da sola, ma solo come sistema di trattenuta.

La cintura di sicurezza deve essere dotata di cordino regolabile che deve essere fissato ad entrambi gli anelli laterali.

La differenza tra gli anelli dorsali o sternali e gli anelli posti sulla cintura a vita consiste nel diverso tipo di carico cui possono essere sottoposti:

Gli anelli dorsali e sternali vengono testati dinamicamente e servono al collegamento di un componente anticaduta atto ad arrestare una caduta superiore a 2.5 metri.
Gli anelli posti lateralmente sulle cinture a vita servono ad impedire una caduta oppure ad arrestarla entro il limite massimo di 0.5 metri.

Per tale motivo, il cordino delle cinture a vita deve sempre essere passato attorno ad un punto di ancoraggio e successivamente agganciato ad entrambi gli anelli laterali di una cintura, regolandone la lunghezza in modo che la caduta possibile non sia superiore a 0.5 metri.

In pratica, mentre si raggiunge il punto di lavoro, ci si può ancorare saldamente ad una struttura posta nelle vicinanze tramite il cordino della cintura di sicurezza, riuscendo così a lavorare con le mani libere. L'imbracatura deve essere usata durante gli spostamenti, mentre la cintura può essere usata solo quando si rimane fermi in un posto.

Per via della sua posizione a contatto con il lavoratore, è importante che l'imbracatura sia progettata ergonomicamente e assemblata correttamente, in modo da poter essere facilmente regolata sulla taglia dell'utilizzatore senza dargli fastidio.

egolem
Attendere...