L'ora delle decisioni irrevocabili: l'estrema destra in piazza a Montecitorio per dire no al governo giallorosso

L'ora delle decisioni irrevocabili: l'estrema destra in piazza a Montecitorio per dire no al governo giallorosso

Domani il Governo Conte 2.0, bis, la vendetta o come ognuno preferisca chiamarlo inizia la "due giorni" per chiedere la fiducia in Parlamento, prima alla Camera, dove inizierà il suo percorso alle 11 di lunedì 9 settembre, e poi martedì al Senato.

Gli estremisti di destra, tra sovranisti e dichiaratamente fascisti, si troveranno domani davanti a Montecitorio per opporsi a quello che, a seconda della fantasia, viene definito, ennesimo commissariamento UE, attacco alla sovranità, attacco alla nazione, ecc.

A chiamare in piazza gli estremisti di destra è stata la "sora" Meloni, che ha prospettato, tra le "nefaste conseguenze di questo osceno governo Pd-M5S: ius soli, patrimoniale, porti aperti, svendita di sovranità".

Quindi, chiunque voglia dire no al prossimo governo che sta per nascere, da Fratelli d'Italia, Lega e Forza Nuova (CasaPound è impegnata nella festa nazionale e forse si è dimenticata di pubblicizzare l'evento) è invitato a scendere in campo contro le democrazie plutocratiche e reazionarie dell'Occidente, che, in ogni tempo, hanno ostacolato la marcia e spesso insidiato l'esistenza medesima del popolo italiano.



D'altronde, l'Italia del sovranismo ha fatto quanto era umanamente possibile per evitare la tormenta che sconvolge la nazione; ma tutto fu vano.

Bastava rivedere i trattati per adeguarli alle mutevoli esigenze di Salvini e non considerarli intangibili per l'eternità; bastava non iniziare la stolta politica delle garanzie, che si è palesata soprattutto micidiale per coloro che le hanno accettate. Bastava non respingere la proposta del capitano che fece financo il 20 agosto dell'anno corrente, dopo terminato il discorso di Conte al Senato.

Oramai tutto ciò appartiene al passato.

Adesso, la parola d'ordine è una sola, categorica e impegnativa per tutti. Essa già trasvola ed accende i cuori dalle Alpi all'Oceano Indiano: vincere! E vinceremo, per dare finalmente un lungo periodo di pace con la giustizia all'Italia, all'Europa, al mondo.

Popolo italiano! Lunedì scendi in piazza (a Montecitorio), e dimostra la tua tenacia, il tuo coraggio, il tuo valore!


 

Categoria Politica
Attendere...