A TEDXVICENZA brilla l’Adaptive Storytelling di Drawlight

A TEDXVICENZA brilla l’Adaptive Storytelling di Drawlight
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

E’ uno degli eventi culturali più attesi sul territorio e non ha smentito le attese. TEDxVicenza Vis–a-vision si lascia alle spalle la sua full immersion di innovazione di sabato 6 maggio svoltasi al Teatro Comunale della "Città del Palladio”.

Al cospetto di una platea qualificata, in questa terza edizione dell'incontro si sono infatti confrontate alcune tra le menti, le idee e le filosofie del nuovo pensiero globale in un work in progress di modelli geniali, rivoluzionari e visionari.      

Per l'occasione DrawLight ha presentato la sua nuova grande sfida: l'Adaptive Storytelling.

Oggi, tre anni dopo, quest’idea si è evoluta.

Tramite uno speciale software di riconoscimento facciale, in grado di interpretare differenti espressioni del viso, DrawLight ha creato un’installazione in cui gli spettatori di TEDxVicenza Vis-a-Vision potessero essere i protagonisti. 

Messi "vis-a-vis" con immagini e video footage realizzati per stimolare in loro una precisa emozione (es. felicità, rabbia, disgusto…), i TEDexers sono stati “scansionati” da uno speciale software in grado di catturate le loro reazioni e trasformarle in big data, senza intaccare in nessun modo la loro privacy.
Dati poi pubblicati  nel sito di TEDxVicenza in una pagina interamente dedicata al progetto #sappiamocosaprovi (www.tedxvicenza.com/sappiamocosaprovi) e interpretati da Mick Odelli, a sorpresa per la seconda volta sul palco di TEDxVicenza in qualità di past speaker.                                                                                         


Profilazione dell’utente, analisi comportamentale, interpretazione dei gusti, le applicazioni pratiche dell’Adaptive Storytelling sono molteplici. 

Il focus principale per DrawLight resta però l’esperienza dello spettatore.       
Un’esperienza che diventa un dialogo bidirezionale tra pubblico e installazione, che si influenzano e modificano a vicenda grazie all’ausilio della tecnologia.

Installazioni audiovisive che provocano emozioni, leggono la reazione dello spettatore e mutano di conseguenza.

Ed ecco l’evoluzione: dall’Immersive Storytelling all’Adaptive Storytelling.     


E’ iniziato un nuovo percorso per il team di DrawLight: un progetto innovativo che i partecipanti a TEDxVicenza hanno contribuito a creare.

 

www.drawlight.net

www.tedxvicenza.com

manuelacaminada
nella categoria Scienza e Tecnologia
Attendere...