Frontiere della Psicoanalisi apre con Ferdinando Scianna

Frontiere della Psicoanalisi apre con Ferdinando Scianna

Martedì 20 febbraio ore 21.00 - Casa della Cultura di Milano, via Borgogna 3

.

Il Centro Milanese di Psicoanalisi si interroga sulla bellezza "rivelatrice del vero" in quattro incontri dal 20 febbraio al 15 maggio. Nel primo, lo psicoanalista Giuseppe Civitarese dialoga con il celebre fotografo siciliano.

“La bellezza salverà il mondo” sostiene il principe Myskin ne L’idiota di Dostoevskij ed è proprio alla bellezza che è dedicata la nuova edizione di Frontiere della Psicoanalisi 2018, ciclo di incontri organizzati dal Centro Milanese di Psicoanalisi Cesare Musatti e dalla Casa della Cultura di Milano.
Quattro appuntamenti aperti a tutti, dal 20 febbraio al 15 maggio alla Casa della Cultura di via Borgogna 3 a Milano, per mettere a confronto il punto di vista di uno psicoanalista con una personalità del mondo dell’arte e della scienza, con l’obiettivo di indagare quale sia oggi il ruolo della bellezza nella costruzione dell’individuo. Nel primo di questi incontri, dal titolo “La bellezza della scelta”, lo psicoanalista SPI Giuseppe Civitarese dialogherà con il celebre fotografo e fotoreporter Ferdinando Scianna, con l’intento di mettere a confronto la scelta di un soggetto e dell’inquadratura con il lavoro dell’analista, che nelle parole del paziente cerca “il fatto scelto” rivelatore.

Prossimi incontri:

Martedì 20 marzo ore 21 – La bellezza della teoria - Rita Corsa, psicoanalista SPI, incontra Claudio Bartocci, matematico.

Martedì 17 aprile ore 21 – La bellezza del luogo - Michele Stuflesser, psicoanalista SPI, incontra Aldo Bottoli, color & perception designer.

Martedì 15 maggio ore 21 – La bellezza dei sensi - Patrizia Gammaro Moroni, psicoanalista SPI, incontra Enrico Reggiani, professore di Linguaggi musicali in prospettiva storica

Per informazioni: www.cmp-spiweb.it | segreteria@cmp-spiweb.it

Attendere...