Napolitano a favore dell'astensione sul referendum delle trivelle

Napolitano a favore dell'astensione sul referendum delle trivelle

L'articolo 87 della Costiuzione italiana, quella tuttora in vigore, elenca i compiti del Presidente della Repubblica. Tra questi ci è anche quello di indire il referendum popolare nei casi previsti dalla Costituzione.

Il referendum popolare può essere indetto, in base all'articolo 75 della Costituzione italiana, per deliberare l'abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge, quando lo richiedono cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali.

Fatta questa premessa, è logico pensare che chi abbia svolto per quasi due mandati, fatto senza precedenti, il ruolo di presidente della Repubblica inviti gli italiani a non partecipare al voto?

Queste le affermazioni di Giorgio Napolitano, presidente emerito della Repubblica italiana, in  un'intervista rilasciata al quotidiano Repubblica:

«Trovo persuasivi gli argomenti sull'inconsistenza e pretestuosità di questa iniziativa referendaria.

Non si possono dare significati simbolici a un referendum. Ci si pronuncia su quesiti specifici che dovrebbero essere ben fondati. Non è questo il caso.
[...]
Se la Costituzione prevede che la non partecipazione della maggioranza degli aventi diritto è causa di nullità, non andare a votare è un modo di esprimersi sull'inconsistenza dell'iniziativa referendaria».

Finora, coloro che aveva svolto il ruolo di arbitro nelle istituzioni, una volta ritornati in Parlamento avevano evitato di entrare nel dibattito politico pur partecipando alle votazioni in Aula.

Non è il caso di Napolitano che, dopo aver diretto la vita istituzionale italiana stravolgendo il ruolo di presidente, rendendolo simile - di sua iniziativa - a quello di un presidente alla francese o all'americana, continua ad interferire nella vita politica del paese supportando le iniziative politiche della sua ultima creatura, Matteo Renzi.

La domanda che non trova risposta è per conto di chi agisca Giorgio Napolitano, dato che le sue "manovre" non sono supportate da un mandato popolare. Chissà se Napolitano troverà nella Costituzione una spiegazione anche a questo interrogativo. Finora non lo ha fatto sapere.

egidio
nella categoria Politica
Attendere...