Roma, i Rom devono essere arruolati in Polizia lo ha stabilito la U.E.

Roma, i Rom devono essere arruolati in Polizia lo ha stabilito la U.E.

I Rom potranno essere arruolati in Polizia anche attraverso una corsia preferenziale:così è stato deciso dai parlamentari dell'U.E. Secondo questa risoluzione passata a larga maggioranza, i Rom devono essere integrati e dunque si deve incoraggiare, tra le altre cose, anche la loro assunzione nelle forze di Polizia. Tutto in nome della battaglia all' "antiziganismo" da parte dell'U.E. e del fatto che in Europa i rom vengono privati dei dei loro diritti.  

Il Consap, Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia si ribella all'approvazione di questa risoluzione. I Rom sarebbero davvero adatti ad entrare in Polizia? Pare proprio di no, data la loro cultura che non rispetta la legalità, così la pensa il Consap: "Il concetto di integrazione dei Rom è un controsenso. Infatti la loro cultura è da sempre quella di vivere ai margini della società per esaltare il loro parassitismo, - afferma Stefano Spagnoli, segretario vicario  della Consap -. All'idea di incoraggiare l'assunzione attiva dei Rom tra i membri delle Forze di Polizia. Immaginiamo che le nostre stesse perplessità le potrebbero avere anche gli zigani, che vedono nelle divise, persone da evitare assolutamente e che questa cultura del "lontani dalla Polizia"s e la tramandano di generazione in generazione, fin dalla tenera età dove il poliziotto potrebbe impedire loro di chiedere l'elemosina". 

Insomma la risoluzione approvata dai parlamentari europei fa veramente discutere, anche perché i problemi da risolvere sarebbero ben altri e molto più importanti rispetto a quello dell'integrazione dei Rom in Polizia: gli stipendi troppo bassi dei poliziotti italiani, l'usura dei mezzi in dotazione, i tagli al personale e via dicendo.

"L'U.E. ha destabilizzato il sistema di pronto intervento in Italia mettendo nella mani di semplici telefonisti  la sicurezza degli italiani ed oggi ci chiede di dare una divisa agli zingari prevedendo una corsia preferenziale anche in danno alle altre minoranze  etniche, certamente più inclini al rispetto della legalità" continua Stefano Spagnoli, affermando la sua opinione proprio in merito a questo fatto: "In merito alle corsie preferenziali per l'assunzione in Polizia, come poliziotti, l'unica veramente comprensibile sarebbe quella per l'accesso dei figli dei colleghi e delle colleghe in quiescenza, ragazzi e ragazze cresciuti in famiglie dove il rispetto per lo Stato e per le istituzioni era uno stile di vita, anche se rimane assodato che in Polizia può entrare chiunque a patto abbia requisiti morali e generazionali per difendere la libertà  e la democrazia".  Siamo davvero sicuri che i Rom ce li abbiano questi valori morali? Il dibattito è aperto.

http://lasottilelinearossa.over-blog.it

Categoria Cronaca
Attendere...