Pollo e antibiotici: mai per favorire la crescita, ridotto l’uso dei farmaci negli allevamenti

Pollo e antibiotici: mai per favorire la crescita, ridotto l’uso dei farmaci negli allevamenti

Antibiotici nel pollo? Unaitalia risponde. Nel 2015 il consumo totale di antibiotici negli allevamenti avicoli è stato ridotto del 39,95% rispetto al dato del 2011. È questo il risultato offerto dal Piano nazionale per l’uso responsabile del farmaco veterinario, il più importante intervento organico di riduzione e razionalizzazione dell’uso del farmaco in ambito zootecnico in Italia, varato dalle aziende italiane su base volontaria nel 2013 e proseguito in collaborazione con il Ministero della Salute dal 2015.
Antibiotici negli allevamenti: mai per favorire la crescita. La somministrazione di antibiotici negli allevamenti avicoli di polli e tacchini è inoltre legata elusivamente alla presenza di una malattia conclamata ed avviene sotto la responsabilità e il controllo veterinario.




Fonte: pollo antibiotici facciamo chiarezza

Maggiori dettagli da un'altra fonte
lesperto
nella categoria Salute
Attendere...