Maximo De Marco, regista, scrittore e Art Director di fama Internazionale, membro dell'UNESCO e Premio Cavallo D'Argento RAI, tutor di personaggi come Sister Cristina, Fabrizio Frizzi, Claudia Koll, Teo Mammuccari, lancia in questi giorni una Campagna Europea contro la Pena di Morte.

Queste le parole di De Marco: “Viviamo in un Mondo dove la violenza domina incontrastata in ogni parte della Terra, dagli attentati in Sri Lanka nel giorno di Pasqua, alla proclamazione delle lapidazioni pubbliche nel Brunei , per omosessuali e adultere...bisogna dire basta alla violenza in ogni sua forma, questa campagna contro la pena di morte vuole dire ad ogni persona, in ogni parte del Mondo, di non restare in silenzio...”

La pena di morte oggi e' ancora consentita in ben 24 Nazioni , tra cui le superpotenze come: America, Cina, Giappone e i Paesi Arabi.

Sono oltre 330 le esecuzioni di morte accertate nel 2018 da Amnesty international!

Sono state eseguite 2 pene capitali in Afghanistan, 28 in Arabia Saudita, 2 in Botswana, 8 in Egitto, 13 in Giappone, 217 in Iran ,tra cui 5 minorenni , 44 in Iraq, 2 in Pakistan, 2 a Singapore, 18 negli Stati Uniti, 1 a Taiwan, 1 in Thailandia e 3 nello Yemen, ma tante altre esecuzioni sono state eseguite in totale segretezza, senza nessun processo legale e in modo del tutto anticostituzionale.

La Campagna Europea contro la pena di morte, che verra’ diffusa a livello Internazionale sul web, vuole inviare un messaggio molto forte ai leader di tutte le Nazioni , e lo fa’ attraverso le parole del Vangelo: “Chi e’ senza peccato, scagli la prima pietra”!