L'Italia è un Paese sempre più vecchio: lo dice l'ISTAT

L'Italia è un Paese sempre più vecchio: lo dice l'ISTAT

Meno nascite e un aumento progressivo degli stranieri.

Secondo i dati diffusi dagli indicatori demografici del Paese, al 1 gennaio 2018 la popolazione è di 60 milioni 494mila con una diminuzione di 100mila persone. Record storico per il calo delle nascite che con 464 mila nuovi nati segna una contrazione del 2% rispetto al 2016 mentre i decessi sono stati invece 647mila, 31mila in più del 2016.

In generale l’età media del paese supera i 45 anni con un 22% della popolazione over 65 anni, il 64,1% di età compresa tra 15 e 64 anni mentre solo il 13,4% ha meno di 15 anni.

Stabile la speranza di vita media nazionale pari a 80,6 anni per gli uomini e 84,9 per le donne, leggermente più alta al Centro Nord dove arriva a 81,2 anni per gli uomini e 85,6 anni per le donne. Si vive un po’ meno al sud dove si registra una media di 79,8 anni per gli uomini e 84,1 per le donne.

Aumenta la quota di stranieri che nel 2017 ha raggiunto le 337 mila presenze con un aumento del 12% mentre diminuisce il numero di chi lascia il paese che segna un -2,6% pari a 153 mila unità.
In totale, gli stranieri residenti in Italia al 1 gennaio 2018 sono 5 milioni 65mila e rappresentano l’8,4% della popolazione residente totale.

Antonio Citera
nella categoria Cronaca
Attendere...