Erano oltre 20mila i ragazzi a Roma in Piazza del Popolo a manifestare per il clima insieme a Greta Thunberg

Erano oltre 20mila i ragazzi a Roma in Piazza del Popolo a manifestare per il clima insieme a Greta Thunberg

Erano più di 20mila i ragazzi che questo venerdì hanno riempito Piazza del Popolo a Roma per il "Fridaysforfuture", il movimento nato un anno fa per iniziativa dell'allora 15enne svedese Greta Thunberg, che iniziò a manifestare davanti al parlamento svedese, perché si iniziasse a fare qualcosa di concreto per combattere il problema del riscaldamento globale.

Una iniziativa che, anche grazie ai social, si è diffusa fino a diventare globale, tanto da rendere la piccola Thunberg una specie di icona per chi lotta a favore della salvaguardia del clima e del pianeta.

Greta ha ringraziato i partecipanti per essere intervenuti numerosi all'appuntamento romano del Fridaysforfuture in cui ha ripetuto quanto sta dicendo ormai da mesi.

"Hanno venduto il nostro futuro a pochi ricchi, ce lo hanno rubato. Ci hanno mentito, ci hanno dato false speranze. Noi vogliamo riprenderci il nostro futuro, perché sia veramente qualcosa a cui valga la pena aspirare.

L'umanità è ad un bivio. Noi abbiamo deciso quale strada intraprendere e aspettiamo che gli altri seguano il nostro esempio.

Viaggio in molti Paesi, ma il problema è identico ovunque: non è stato fatto niente per cambiare la situazione del clima. Negli ultimi sei mesi abbiamo scioperato, ma niente è cambiato. Le emissioni stanno aumentando, non c'è nessun cambiamento in vista. Dovremo continuare a lottare, ci vorranno non settimane o mesi, ma anni.

Noi bambini non ci sacrifichiamo per niente. Non andiamo in piazza per sentire che gli adulti ci ammirano per questo. Lo facciamo per svegliare gli adulti, vogliamo che ci restituiscano le nostre speranze. Abbiamo deciso che siamo stufi delle bugie e delle promesse non mantenute.

Nessuno fa niente. Ma noi stiamo cambiando il mondo. Quando saremo vecchi sapremo che abbiamo lottato per cambiare il mondo e continueremo a lottare fino alla fine. Grazie Roma".

L'unico appunto che si può fare alla piccola e simpatica Greta Thunberg è perché allora, visto che le istituzioni non hanno fatto nulla di concreto per contrastare il riscaldamento globale, lei continua a frequentarle, facendosi ricevere e regalando sorrisi e strette di mano alle stesse persone che, sempre secondo lei, così male le rappresentano?

Attendere...