Agenti dell'intelligence venezuelana hanno fatto irruzione nelle case di due stretti collaboratori di Guaidó

Agenti dell'intelligence venezuelana hanno fatto irruzione nelle case di due stretti collaboratori di Guaidó

Agenti del Sebin, il Servizio bolivariano di intelligence del Venezuela, nella notte di giovedì hanno fatto irruzione nelle residenze di Caracas di Roberto Marrero e Sergio Vergara.

Roberto Marrero, che sarebbe stato tratto in arresto, è il capo dello staff del leader dell'opposizione Juan Guaidó, Sergio Vergara è un parlamentare dell'Assemblea Nazionale che supporta Juan Guaidó nella sua battaglia per la destituzione del presidente Nicolas Maduro.

A denunciare quanto stava accadendo è stato lo stesso Guaidó pubblicando un post su Twitter il cui contenuto è riportato di seguito:

"Secuestraron a @ROBERTOMARRERO, jefe de mi despacho. El denunció a viva voz que le sembraron dos fusiles y una granada, se lo dijo al diputado @SergioVergaraG, su vecino. El procedimiento comenzó a las 2 am aprox. Desconocemos su paradero. Debe ser liberado de inmediato."

Questa invece la dichiarazione sull'accaduto rilasciata da Sergio Vergara:

Categoria Esteri
Attendere...