Google Street View protegge l'anonimato di tutti... anche delle mucche

Google Street View protegge l'anonimato di tutti... anche delle mucche

Finalmente possiamo dormire sonni tranquilli, certi che Google è attenta a rispettare rigorosamente la privacy. Non solo la nostra di umani, ma anche quella degli animali.

Lo dimostra la foto del titolo, tratta da Google Street View, dove il muso di una mucca, impegnata a pascolare pacificamente, è stato oscurato nell'evidente intento di tutelarne l'identità.

Manco a dirlo, la foto è diventate subito virale. Gli sviluppatori di Google probabilmente dovranno fare qualche ora (forse qualche mese) di straordinari per "dare un ritocchino" ai loro algoritmi.

Un portavoce della società di Mountain View ha definito la tecnologia attualmente in uso "un po' troppo zelante".

Il progetto conosciuto con il nome di Google Street View è in piedi ormai dal 2007, con le ormai ben note auto che se ne vanno in giro a fotografare il mondo. Il problema della tutela della privacy Google se lo è posto solo l'anno seguente e da allora ha iniziato ad oscurare i volti delle persone.

In passato, la riconoscibilità delle auto fornite di apparecchiatura fotografica ha dato l'occasione al classico umorismo britannico, scozzese per l'esattezza, di mostrarsi ancora una volta all'altezza della sua fama.

Google Street View protegge l'anonimato di tutti... anche delle mucche

Nell'agosto del 2013, un abitante di Edimburgo si rivolse alla polizia per denunciare un omicidio in una strada della città. Guardando Google Street View aveva visto, sul bordo della strada, il corpo disteso a terra di un uomo, apparentemente senza vita, con a fianco una persona che teneva in mano un'ascia. Chiaramente un delitto, con il colpevole ripreso in flagranza di reato.

La realtà era meno cruda. Si trattava di due meccanici che, un anno prima, vista in lontananza la macchina di Google che si avvicinava, avevano pensato bene di organizzare la messa in scena. La strada, che presenta una sorta di tornante, aveva dato loro tutto il tempo necessario.

I volti sono volti e vanno oscurati, anche se si tratta di quello notissimo di Bobby Sands, l'attivista dell'IRA, morto in carcere per lo sciopero della fame.

Google Street View protegge l'anonimato di tutti... anche delle mucche

Ma di stranezze le auto di Street View ne hanno immortalate molte, come dimostrano le immagini.

Google Street View protegge l'anonimato di tutti... anche delle mucche

 

Google Street View protegge l'anonimato di tutti... anche delle mucche

Mauro Sartini
nella categoria Scienza e Tecnologia
Attendere...