Come pulire le camere da letto

Come pulire le camere da letto

In camera da letto, meno confusione c’è e meglio è. Il disordine, si sa, attira la polvere e le camere sono notoriamente ambienti in cui si annida la polvere. La povere è terreno fertile per gli acari, causa di molte allergie.

La camera da letto è la stanza della casa nella quale trascorriamo la maggior parte del nostro tempo: per questo è importante che sia ben pulita e, soprattutto, ben spoverata, per evitare di inalare durante il sonno tutta la sporcizia accumulata, anche se invisibile, e per evitare fastidiosi pruriti o allergie provocati dagli acari che si possono annidare tra il materassi e le coperte.

La prima regola è sicuramente quella di cambiare regolarmente lenzuola e coperte. Di seguito elenco qualche suggerimento utile:

- Impugna il cestino dei rifiuti e raccogli ogni traccia di spazzatura sparsa nella stanza: sul pavimento, sulla scrivania, sotto il letto, nei cassetti e nell'armadio. Chiudi tutti i rifiuti in un sacchetto senza dimenticare di riciclare tutto il possibile.

- Raccogli tutti gli indumenti sporchi e mettili in lavatrice o nel cesto della biancheria.

- Riordina le scarpe. Non limitarti a gettarle nell'armadio, riponile ordinatamente nella scarpiera.

- Ora metti in ordine gli oggetti fuori posto che giacciono sul letto, sulla scrivania o sul pavimento.

- Rimuovi la polvere sotto il letto almeno ogni settimana. Nel caso di allergie, tenere il tappeto fuori dalla camera da letto durante la notte per ridurre al minimo il problema.

- Passa l’aspirapolvere con cura, soprattutto sotto il letto e sui tappeti.

- Pulisci il materasso con l’aspirapolvere una volta al mese: questo scoraggia la formazione di acari della polvere. Lavarlo con panno inumidito con acqua calda.

- Spolvera e poi passa con un panno in microfibra umido mobili e suppellettili: comodini, cassettiere e armadio (in alto con l’aiuto di una scala o di un manico telescopico), ma anche quadri, specchi, cornici, lampade

- Se il tuo letto ha un vano contenitore, svuotalo e passa l’aspirapolvere all’interno, poi passa anche reti e materasso

- Il materasso andrebbe girato almeno un paio di volte l’anno e, se è possibile, lasciato all’aria aperta per qualche ora, meglio durante una giornata di sole, in modo da eliminare polvere e acari, in alternativa usa un buon aspirapolvere oppure un battipanni per scuoterlo energicamente.

- La polvere è solita accumularsi tra le pieghe di tendaggi, drappi, federe di cuscini ecc., quindi ti conviene lavare i tendaggi almeno un paio di volte l’anno oppure farli pulire a secco in lavanderia.

egolem
Categoria Salute
Attendere...