Libano, i militari italiani accolgono i bambini di un villaggio lungo la Blue Line

Libano, i militari italiani accolgono i bambini di un villaggio lungo la Blue Line

Per la prima volta 70 bambini della scuola pubblica di Houla, un villaggio lungo la Blue Line hanno avuto la possibilità di visitare il Comando della missione UNIFIL di Naqora. Qualche giorno fa infatti, i militari italiani della missione UNIFIL hanno accolto i bambini che erano accompagnati dai loro insegnanti e dai membri della ONG locale "Mother's Association". Questa attività fa parte delle iniziative svolte dai Caschi Blu italiani nel Libano del sud  dalla fine di marzo all'inizio di aprile, nell'ambito delle celebrazioni libanesi della festa della mamma e del bambino. 

Durante la giornata presso il Comando della missione, i bambini di età tra i 5 e i 12 anni hanno avuto la possibilità di assistere ad un'esibizione dei cani militari impegnati in attività operative di vedere i pompieri entrare in azione, e poter vedere anche  da vicino  gli elicotteri utilizzati dai piloti della Task Force ITALAIR, l'unico reparto di volo interforze schierato dall'Italia nelle missioni internazionali di pace. I bambini hanno potuto così trascorrere una giornata diversa e, un'esperienza davvero unica e straordinaria che ricorderanno a lungo, hanno conosciuto da vicino i Peacekeepers operativi in Libano.

L'evento è stato organizzato e coordinato dalla UNIFIL CIMIC UNIT (United Nations Interim Forces in Lebanon-Civil Military Coordination) presso la quale operano militari italiani del Multinational CIMIC Group di Motta di Livenza(TV), unità multinazionale dell'Esercito e a valenza interforze specializzata nella cooperazione civile-militare.

I militari italiani del CIMIC dispiegati nel sud del Libano, nel rispetto della Risoluzione n.170 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, svolgono attività operative con l'obiettivo di incrementare la fiducia degli abitanti del luogo verso la Missione UNIFIL e anche per mantenere la situational  awareness interagendo con la popolazione, le organizzazioni internazionali e le autorità locali  sul territorio."

"I militari sono fonte di tranquillità, stabilità e sicurezza e sono con noi nei giorni belli e in quelli difficili" con queste parole, la responsabile dell'Organizzazione Non Governativa ha voluto ringraziare i Caschi Blu italiani per avere dato l'opportunità di poter effettuare questa visita, una visita che ha restituito il sorriso e la spensieratezza a questi bambini.

http://lasottilelinearossa.over-blog.it

alec226
Categoria Esteri
Attendere...