Domenica sera si disputa Milan - Inter: il Derby della Madonnina numero 291, il 190° in campionato

Domenica sera si disputa Milan - Inter: il Derby della Madonnina numero 291, il 190° in campionato

Domenica sera alle 20.45 si gioca il derby, per il 27° turno della Serie A TIM, tra Milan e Inter. A San Siro ci sarà il tutto esaurito con 32 broadcaster che diffonderanno la partita in quasi 200 Paesi. Saranno 21 le telecamere in alta definizione dedicate alla ripresa del match.

L'Inter è reduce da un periodo non certo brillante, anche se nell'ultimo turno è riuscito a strappare un 2-0 casalingo contro il Benevento che, a dire il vero, ha messo in difficoltà i nerazzurri per gran parte della gara.

Al contrario, il Milan sembra aver trovato quella continuità di risultati che era mancata finora. Grazie a Gattuso, i rossoneri sono in corsa per l'Europa League, hanno conquistato la finale di Coppa Italia e, addirittura, mantenendo questo passo potrebbero anche conquistare un posto in Champions per il prossimo anno.

In classifica, Inter e Milan sono attualmente distanziate da 7 punti, con i rossoneri che occupano la settima posizione con 44 punti.

La sfida di andata, disputata lo scorso 15 ottobre, vide l'Inter imporsi per 3 a 2 grazie ad una tripletta di Mauro Icardi. Ma Milan e Inter, in questa stagione, si sono affrontate anche in Coppa Italia il 27 dicembre nei quarti di finale, con i rossoneri che si imposero al termine del primo tempo supplementare grazie ad un gol messo a segno da Patrick Cutrone.

La partita sarà diretta dall'arbitro Di Bello della sezione di Brindisi, coadiuvato dagli assistenti Giallatini e Dobosz e dal quarto uomo Dover. Addetti al VAR, Orsato e Schenone.

Spalletti, alla vigila del match ha dichiarato che «ci aspetta la sfida più bella e importante del campionato. Dobbiamo scendere in campo con coraggio e consapevolezza per determinare il nostro destino.»

Secondo Gattuso, invece, «in questo momento c’è un solo pericolo: pensare di essere diventati bravi, dobbiamo sempre ricordarci da dove siamo partiti, perché ancora non abbiamo fatto nulla.»

Manolo Serafini
Categoria Sport
Attendere...