La Danza: una scelta di vita per l’Accademia delle Arti

La Danza: una scelta di vita per l’Accademia delle Arti

La Danza è la prima espressione artistica del genere umano perché ha come mezzo di espressione il corpo.

Tutte le altre arti prevedono l’uso di oggetti che fungono da strumenti ad eccezione del canto che, così come la Danza, si avvale di un solo strumento: il proprio corpo.

La Danza accompagna la storia della civiltà umana a partire dall’epoca preistorica acquistando un ruolo rilevante soprattutto in Grecia.

Da sempre, quindi, ciò che caratterizza e attrae della Danza è il suo essere Arte, non semplicemente un’attività fisica.

Lo sforzo e l’impegno che l’Arte della Danza richiede ai ballerini sono ben noti ma essi sono sempre finalizzati non ad un semplice estetismo dei movimenti del corpo bensì ad un modello a cui arrivare per esprimere al meglio sentimenti, emozioni e stati d’animo.

Oggi la danza si esprime con stili e movimenti diversi che consentono ai coreografi e ai Maestri infinite possibilità di costruzione di una scena ma spesso questa libertà travalica i confini di movimenti misurati, armoniosi, coerenti con la musica e con la coreografia; la Danza deve esaltare la capacità di esprimere questi sentimenti.

Assistere alla rappresentazione di un balletto deve significare piangere, ridere, gioire, emozionarsi e non solamente rimanere stupefatti di fronte a prestazioni ginniche.

Questa magnifica sensazione di equilibrio interiore del danzatore in simbiosi con il suo pubblico è racchiusa in una sola parola greca: “αρμονία” cioè armonia.

Ed è proprio questo il filo conduttore che avvolge gli insegnamenti dell’Accademia delle Arti e la sua Direttrice Artistica Catia Di Gaetano coadiuvata dai migliori Docenti che hanno dimostrato la loro professionalità e bravura nei palcoscenici nazionali ed internazionali.

L’alto livello artistico che esprime l’Accademia delle Arti si potrà ammirare in occasione del Saggio Spettacolo 2019 che si terrà al Teatro Eliseo di Roma in data 23 giugno 2019 (domenica) alle 17,30 e 24 giugno 2019 (lunedì) alle ore 20,30

La Scuola è Official Member CID, Consiglio Internazionale della Danza con sede a Parigi, come lo è anche la Direttrice Artistica Catia Di Gaetano, Docente di Danza Classica ed Esaminatrice Internazionale.

L’Accademia delle Arti è inoltre accreditata quale Centro RAV Ufficiale del Lazio dove, oltre agli esami RAD, si svolgono anche gli esami Vocational per il percorso professionalizzante.

La Danza: una scelta di vita per l’Accademia delle Arti

Il programma del Saggio Spettacolo 2019 è il seguente:

Domenica 23 giugno ore 17,30

“Il Giardino dei Fiori”

Corsi Propedeutici di Danza Classica e Moderna con i Docenti:

Catia Di Gaetano , Direzione Artistica e Docente Danza Classica;

Gabriele Cupelli , Danza Classica;

Yari Molinari , Danza Contemporanea;

Rosario Marotta , Danza Moderna;

Fabrizio Lo Russo , Propedeutica

e alle ore 20,30 assisteremo alla

“Serata di Danza”

Saggio esibizione dei Corsi Professionali di Danza Classica, Moderna, Contemporanea.

Lunedì 24 giugno ore 20,30 sarà presentato il Musical

“Una notte a…Cinecittà”

scritto e ideato da Ugo Bentivegna con la Direzione Artistica di Catia Di Gaetano e con i Docenti:

Ugo Bentivegna per la recitazione;

Claudia Bertè per il canto;

Catia Di Gaetano per la Danza Classica;

Fabrizio Lo Russo per la Danza Moderna;

Yari Molinari per la Danza Contemporanea

Il Saggio Spettacolo 2019 è impreziosito dal Maestro delle foto coreutiche Massimo Danza che curerà il servizio video foto.

Ed ora una breve introduzione dello spettacolo di Danza:

“L’Accademia delle Arti nella serata del 23 Giugno porterà in scena una versione rivisitata del balletto “Jewels”, Gioielli, ispirandosi al balletto di George Balanchine il coreografo che ha cambiato il mondo della danza classica. Un balletto unico, sia nel repertorio del coreografo che nella storia della danza classica, ispirato a tre pietre preziose: Smeraldi, Rubini e Diamanti. Fonte primaria di ispirazione per il coreografo furono le creazioni di Claude Arpels, co-fondatore della maison Van Cleef & Arpels.

Il coreografo conosceva Arpels che gli venne presentato da un amico comune; quando a New York vide le sue creazioni nella boutique Van Cleef & Arpels ne rimase colpito a tal punto da immaginare un balletto dedicato alle pietre preziose.

Balanchine riuscì a fondere nei passi e nella coreografia lo spirito che, secondo la sua sensibilità, era incarnato in ogni pietra.

Il mondo del balletto incontra i gioielli e le pietre preziose in un’opera unica che celebra la bellezza nelle sue diverse forme”

mentre il Musical poggerà su un tema gioioso:

“Chi di noi, almeno una volta nella vita, non ha sognato di volare?

Per i nostri protagonisti volare equivale a sognare di diventare ciò che hanno sempre voluto essere: dei performer completi.

E quale luogo migliore se non Cinecittà per rendere concreti tali sogni?

Una notte a Cinecittà è un viaggio che i nostri ragazzi compiono all’interno di un luogo magico che li porterà nei famosi studi cinematografici dove interpreteranno i personaggi di vari film e musical famosi.

I più grandi sperimenteranno i loro talenti cimentandosi in prove di recitazione, canto e danza.

I più piccoli, invece, stanchi di essere sempre trattati da bambini, si ribelleranno e si trasformeranno in Star della musica italiana in veste di adulti.

I loro percorsi si intrecceranno continuando a sognare insieme.

Convinti che il percorso degli allievi dell’Accademia delle Arti sia stato formativo ed utile per il loro iter di giovani artisti ci auguriamo di riuscire a farvi sognare con noi”

L’Accademia delle Arti con la Direttrice Artistica Catia Di Gaetano ed i Maestri vi augurano una buona visione.

Accademia delle Arti, Roma Via Isacco Newton 9 tel. 06 6571702

Email: segreteriaaccademia@tiscali.it

https://www.accademiadelleartiroma.it/

http://www.massimodanza.it/

https://www.lamacinamagazine.it/

Attendere...