The Dead City Project. D'Annunzio, Trieste e l'America

The Dead City Project. D'Annunzio, Trieste e l'America

Mercoledì 22 novembre, ore 20.30 in Aula Goldoniana al Collegio Ghislieri, sarà presentata una nuova tappa del progetto di ricerca ‘The Dead City Project’, realizzato dall’Università di Pavia e patrocinato dal Vittoriale. Sarà presente Paolo Quazzolo, docente di Storia del Teatro presso l’Università di Trieste .

Mercoledì 22 novembre 2017 sarà presentata una nuova fase di The Dead City Project, ideato da Maria Pia Pagani, docente di Letteratura teatrale, Istituzioni di regia e Storia del teatro all’Università di Pavia, con la collaborazione di Maurizio Harari, docente di Etruscologia e antichità italiche e direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Pavia, e con il patrocinio della Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani”. Nella seconda parte del progetto si indagherà un aspetto finora ignorato dagli studi della tragedia di Gabriele D’Annunzio La città morta: la sua ripresa negli anni ’20 e la sua rinnovata fortuna negli Stati Uniti grazie all’ultima tournée dell’attrice Eleonora Duse.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle Conversazioni Dannunziane: una serie di incontri avviata dal Collegio Ghislieri nel 2013, in occasione del 150° anniversario della nascita di Gabriele D’Annunzio, con lo scopo di indagare gli aspetti meno noti della sua opera, a partire dalla produzione teatrale.

Per l’occasione sarà presente Paolo Quazzolo, docente si Storia del teatro dell’Università di Trieste e autore di molte apprezzate pubblicazioni di argomento teatrale.

Ingresso libero. Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di frequenza.

Per informazioni e accrediti: didattica@ghislieri.it

giuliaecho3
nella categoria Cultura e Spettacolo
Attendere...