NO alle mafie, il giorno della memoria

NO alle mafie, il giorno della memoria

Tante le vittime innocenti che hanno pagato con la morte l'essere nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Dire no alle "mafie" e alle loro gesta criminali. Questo è l'obiettivo delle migliaia di persone, bambini, adulti, uomini, donne, rappresentanti delle istituzioni, della politica, del mondo dell'associazionismo e del volontariato, oltre che della scuola, che si sono radunate oggi a Foggia per ricordare le vittime innocenti di mafia.

"Terra, solchi di verità e giustizia" è il tema della XXIII edizione della "Giornata della Memoria" promossa da Libera.


Uomini, donne e bambini che hanno perso la propria vita per mano della violenza mafiosa, per difendere la nostra libertà, la nostra democrazia. Una memoria condivisa e responsabile grazie alla testimonianza dei loro familiari che si impegnano affinché gli ideali, i sogni dei loro cari rimangono vivi.

Ogni anno il 21 marzo, primo giorno di primavera, in occasione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, in tanti luoghi del nostro Paese e all'estero, vengono letti tutti i nomi delle vittime innocenti delle mafie.

Un lungo elenco, recitato come un interminabile rosario civile, per farli vivere ancora, per non farli morire mai.

Categoria Cronaca
Attendere...