I mercati valutano il rischio concreto di un'altra recessione

I mercati valutano il rischio concreto di un'altra recessione

L'incubo recessione torna a comparire sui mercati. Anche se a ben vedere il rischio non è poi ancora così concreto.

I dati macro, infatti, evidenziano che l’economia non sta regredendo, ma solo che la crescita che prima era molto sostenuta, adesso ha rallentato. Ma è un effetto fisiologicamente atteso.

Perché allora sono in molti a parlare di recessione? Perché qualche elemento di preoccupazione sussiste, a partire dalla tensione sui dazi tra USA e Cina con la frenata dell'economia cinese, a cui si aggiunge il problema dello shutdown di alcuni dipartimenti federali in Usa, oltre allo "storico" problema del debito pubblico di alcuni dei Paesi della Eurozona più vulnerabili (come l’Italia). E ancora, la frenata dell’economia cinese.

Ulteriori informazioni sullo stesso argomento
Categoria Economia
Attendere...