Progettare in Sanità

Progettare in Sanità

Abstract:
Obiettivo: sintetizzare i molteplici passaggi logici che vi sono nel pianificare progetti infermieristici e sanitari. Metodo: identificare tramite ricerca bibliografica la letteratura che si occupa di insegnare a redigere progetti in campo infermieristico, ordinare e sintetizzare il contenuto. Risultati: progetto epidemiologico, formativo, di servizi, di miglioramento della qualità per il bene dei pazienti/utenti. Key words: progetto, ricerca.

Obiettivo
Lo scopo di questa ricerca è quello di sintetizzare i molteplici passaggi logici che vi sono nel pianificare progetti infermieristici e sanitari di tipo: epidemiologico, formativo, di ricerca, di servizi, di miglioramento della qualità, per il bene dei pazienti/utenti.
Metodo
Il criterio che è stato adottato per raggiungere l’obiettivo è stato quello di identificare la letteratura in campo sanitario inerente a alla progettazione, organizzare il contenuto, sintetizzare il prodotto.
Risultati
Le conclusioni sono mere sintesi di ciò che si è ricercato il letteratura, tali sintesi hanno la funzione di pro memoria per chi realizza progetti. Il prodotto finale è realizzato da un decennio di studi nel settore sanitario.
Nota: in questo articolo ogni passaggio tecnico, meriterebbe un capitolo a sé stante, vale a dire, persone esperte che spiegassero i tecnicismi e prove di laboratorio per le simulazioni.

Il progetto:
Il progetto è un complesso di attività connesse tra loro e dirette a creare prodotti o servizi utili a obiettivi specifici. Vi sono varie tipologie di progetto in campo sanitario: prodotti, servizi, miglioramento della qualità, formativi, epidemiologici.

 Progetto di servizi
1. definizione del contesto/stato dell’arte.
2. definizione del problema/cause
brainstorming
diagramma causa/effetto
diagramma lisca di pesce
schema sequenza degli eventi
root cause analysis
picom
3. definizione obiettivo/soluzione
pertinente-fattibile-realistico
4. progetto
pdca ciclo di deming
- plan: diagramma di gantt
- diagramma delle responsabilità
- schema obiettivi e sotto obiettivi
- linea del tempo e delle azioni
- materiale
- personale
- costi
- normative
- do: diario in itinere
- calendario delle azioni
- check: monitoraggio breve, medio, lungo termine
- indicatori
- standard
- act: implementazione
- correttivi
5. sperimentazione pilota
monitoraggio eventi avversi
6. avvio progetto
formalizzazione
7. bibliografia/sitografia

 Progetto di miglioramento della qualità
1. definire i clienti
2. definire il prodotto
3. descrivere le qualità del prodotto
4. indicatori
5. standard
6. documentare
7. normativa
8. bibliografia/sitografia

 Progetto di ricerca
1. Ambito/contesto: generale-specifico
2. normativa
3. problema
4. quesito: PICOM, variabili
5. ipotesi
6. ricerca bibliografica: parola chiave, stringa, critica
7. pianificazione, attuazione, verifica
8. parere di esperti
9. conclusioni
10. divulgazione
11. fonti bibliografiche, sitografiche

 Progetto epidemiologico
1. problema
2. obiettivo/quesito
3. scelta del tipo di studio/disegno: sperimentale-osservazionale
4. scelta popolazione: rappresentativo, random, dimensione, criteri di selezione
5. raccolta dati: questionari, schede, tabelle, intervista, documenti
6. strumenti: validato
7. formazione operatori
8. etica e privacy: dichiarazione di Helsinki, comitato di bioetica, D.Lgs 196/03
9. studio pilota: prova generale e correttivi
10. avvio progetto: formalizzazione
11. normativa
12. bibliografia/sitografia

 Progetto formativo
1. analisi dei bisogni formativi:
· soggetti : chi, cosa, perché, personali, di gruppo
· contesto: clinico, organizzativo, didattico
· ragioni
· promotori
· beneficiari
· vincoli/opportunità
2. progettazione:
· obiettivo formativo: apprendimento/cambiamento sfera sapere, saper fare, saper essere, intellettuale, cognitivo, relazionale
3. attuazione:
· n° partecipanti
· n° docenti/relatori
· accoglienza: contratto d’aula
· tempi: calendario
· metodi: role play, lezione frontale, simulazione, PBL
· contenuti: concetti, esperienze
· sede: aula, out door, ambiente di lavoro
· budget
4. valutazione:
· allievi, docenti, programma, organizzazione
(test, domande aperte-chiuse, colloquio, osservazione, indici di gradimento)
· ricaduta dell’apprendimento a distanza (intervista)

5. bibliografia
· Nicola S.barbieri – ARS DIDACTICA IN SITUAZIONE, LA PROGETTAZIONE PER SITUAZIONI. Cooperativa libraria università di Padova. Anno 2007/2008.
· C.Calamandrei, C.Orlandi: La dirigenza infermieristica. 3° ed. Anno 2008. McGraw Hill.
· G.LoBiondo-Wood, J. Haber: Metodologia della ricerca infermieristica. 5° ed. Curatrice Alvisa Palese. Anno 2004. Mc Graw Hill.
· Antonella Santullo: L’infermiere e le innovazioni in sanità. 2° ed. Anno 2004. McGraw Hill.
· A.Marriner-Tomey: Management infermieristico, teoria e pratica. Edizione Sorbona Milano. Anno 1995.
· Paolo Chiari, Daniela Mosci, Enrico Naldi: l’infermieristica basata sulle prove di efficacia. Mc Graw Hill, 2006.
· Ercole Vellone, Maria Sciutto: LA RICERCA BIBLIOGRAFICA. Applicazione nel Nursing e nelle scienze sanitarie. Mcgraw Hill. Anno 2001.
· James A.Fain: La ricerca infermieristica. 2° ed. McGraw Hill. Anno 2004.
· Maioli Sabrina; Mostarda M. Paola - La formazione continua nelle organizzazioni sanitarie. Tra contributi pedagogici e modelli operativi- McGraw-Hill Companies, 2008.

Categoria Salute
Attendere...