Il Comune di Roma e la "piattaforma" segnalazioni incivili

Il Comune di Roma e la piattaforma segnalazioni incivili

Per la caccia agli incivili e non solo il Comune di Roma mette a disposizione una piattaforma di segnalazione unica, dove i cittadini possono indicare all'amministrazione tutte le criticità riscontrate nel territorio.

La sindaca Raggi, con questa iniziativa, vuole rispondere a chiunque pensi di essere intoccabile, mancando di senso civico. "Non ci saranno automatismi - ha detto la sindaca - ma tutto sarà verificato con norme e procedure".

Il sistema permette ai cittadini di inviare qualsiasi segnalazione agli uffici comunali, utilizzando un'unica piattaforma: dalle problematiche relative buche a quelle sui rifiuti... fino ai comportamenti "incivili".

La sindaca ha sottolineato l'importanza di questo strumento facendo cenno ad alcune esperienze precedenti con cittadini che "avevano buttato i rifiuti in maniera irregolare" segnalati tramite un video e  e che poi sono stati "sanzionati attraverso il riconoscimento della targa".

La questione privacy

Raggi ha risposto a chi, nel corso della conferenza, ha sollevato il tema della privacy: "Noi parliamo di comportamenti che avvengono in pubblico". L'eventuale targa del trasgressore "non sarà divulgata urbi et orbi. Nessuno metterà in rete il nome di quella persona. C'è cautela sulla privacy: è uno strumento che sarà vagliato dai vigili e se sussistono tutti elementi si procederà a sanzioni".

"Ogni cittadino diventa sindaco: può prendere in carico le varie questioni del suo territorio. Potremo vedere la città che cambia dall'oggi al domani", ha detto il consigliere comunale Angelo Sturni del Movimento 5 Stelle.

L'assessore Flavia Marzano ha sottolineato come in questo modo i cittadini potranno avere costantemente riscontro sulle proprie segnalazioni, per sapere quale ufficio del Comune le sta vagliando e in quanto tempo saranno risolte.

La bicicletta nel Tevere

Virginia Raggi è tornata anche sul video, pubblicato sulla propria pagina Facebook, in cui si vede una ragazza buttare nel Tevere una bicicletta di uno dei servizi di bike sharing diffuso in città.

"Abbiamo visto questo video delle Obike e ovviamente non ci sono targhe né altro. Ma stiamo chiedendo in rete a chiunque riconosca queste ragazze in modo da identificarle e sanzionarle", ha affermato la sindaca di Roma.

Categoria Cronaca
Attendere...