Un'ultracentenaria alla convention democratica di Philadelphia

Un'ultracentenaria alla convention democratica di Philadelphia

E' nata sei anni prima che negli Stati Uniti il diritto di voto fosse esteso anche alle donne, Jerry Emmett, che con i suoi 102 anni è la delegata più anziana alla convention del partito Democratico di Philadelphia, all'interno della quale si aggira con un cartello che evidenzia la sua condizione anagrafica.

Democratica da sempre, negli anni 90 ha fondato un fan club di Hillary Clinton che ha paragonato addirittura a Eleanor Roosvelt, ma, come ha tenuto a far sapere, non avrebbe mai creduto un giorno di poter vedere una donna diventare presidente degli Stati Uniti.

Non è detto che anche questa volta ci riesca, per due buoni motivi.

Uno è che potrebbe vincere Trump e l'altro... mancano ancora diversi mesi...

Quando è salita sul palco, insieme agli altri delegati dell'Arizona, non ha mancato di sottolineare nuovamente di essere nata prima del 1920, l'anno appunto in cui per la prima volta in tutti gli Stati Uniti fu concesso alle donne di recarsi alle urne. Qualche volta si ripete, ma va scusata.

Ha, poi, orgogliosamente annunciato, i 51 voti dal lei rappresentati a favore del "prossimo presidente degli Stati Uniti: Hillary Rodham Clinton".

Mauro Sartini
nella categoria Esteri
Attendere...