Ludovico Einaudi, pianista sull'Artico con Greenpeace

Ludovico Einaudi, pianista sull'Artico con Greenpeace

Greenpeace ha organizzato uno storica esibizione del pianista e compositore italiano, Ludovico Einaudi, famoso e applaudito in tutto il mondo, nell'arcipelago norvegese delle Svalbard.

Lo scopo è stato quello di attrarre l'attenzione sulla necessità di proteggere l'Oceano Artico, sempre più gravemente colpito dal fenomeno del riscaldamento climatico.

Ludovico Einaudi, pianista sull'Artico con Greenpeace

La nave di Greenpeace, Arctic Sunrise, ha impiegato due settimane per arrivare a destinazione dall'Olanda, con a bordo il pianista ed il suo pianoforte.

Arrivata all'arcipelago delle Svalbard, ai margini dell'Oceano Artico, la nave è stata ancorata e, in mezzo al ghiacciaio Wahlenbergbreen, il pianoforte è stato messo su una zattera e Ludovico Einaudi ha potuto eseguire l'"Elegia per l'Artico", un brano appositamente composto per l'occasione.

Dal 20 al 24 giugno si tiene in Spagna il meeting della commissione OSPAR per la protezione dell'ambiente marino dell'Atlantico. Greenpeace con la sua iniziativa ha voluto sottolineare come l'Artico sia in realtà la vera priorità, dal momento che è lì che il riscaldamento globale si sta manifestando in tutta la sua gravità, più che in altre parti del mondo.

Marco Cantone
nella categoria Cronaca
Attendere...