Alla GNAM di Roma "Luigi Boille - Il segno infinito"

Alla GNAM di Roma Luigi Boille - Il segno infinito

Alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma (Viale delle Belle Arti 131) martedì 14 giugno 2016 alle ore 17.30, presentazione del volume "LUIGI BOILLE - IL SEGNO INFINITO". Interverranno: Claudio Cattaruzza Assessore alla cultura del Comune di Pordenone, Silvia Pegoraro, curatrice della mostra e del catalogo, Antonio Carnevale e Lea Mattarella, critici d’arte e autori di saggi in catalogo, Marco Di Capua, critico d’arte.

Luigi Boille, protagonista tra i maggiori dell’Informale europeo, romano d’adozione, e per molti anni vissuto a Parigi, era pordenonese di nascita, e la sua città d’origine gli dedica, a un anno dalla scomparsa, la prima grande retrospettiva (a cura di Silvia Pegoraro), in corso alla Galleria Civica Armando Pizzinato di Pordenone fino al 2 ottobre 2016.

La monografia che documenta l’esposizione, dal titolo "LUIGI BOILLE - IL SEGNO INFINITO", verrà presentata martedì 14 giugno prossimo ALLE 17.30 alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, che conserva nelle sue collezioni alcune opere di Bolle: due tele dal titolo Composizione, del 1957, e il grande olio su tela  Elementare Complesso, del 1965, esposto in occasione della mostra Palma Bucarelli, Il Museo come Avanguardia, tenutasi alla GNAM nel 2009. Nel volume, testi di Tullio De Mauro, Angelo Bertani, Antonio Carnevale, Lea Mattarella, Silvia Pegoraro, e dello stesso artista, oltre a una corposa antologia critica, dagli anni ‘50 al 2015.

silpego
nella categoria Cultura e Spettacolo
Attendere...