Parcheggiò la figlia in farmacia e scappò con l'amante, madre a processo nel salernitano

Parcheggiò la figlia in farmacia e scappò con l'amante, madre a processo nel salernitano

 

La vicenda risale a qualche tempo fa. Una giovane mamma pur di vedersi con l'amante, abbandonò la figlia disabile in una farmacia e andò via con l'uomo.

La donna, ora, dovrà rispondere della grave accusa di abbandono di minore e rischia fino a 5 anni di reclusione.

L'udienza davanti al giudice Giuseppe Bosone del tribunale di Salerno è slittata al prossimo febbraio.

La figlia nel frattempo è stata affidata a una zia.

Il misfatto è successo a Campagna dove, una madre di 40 anni parcheggiò la figlia disabile in una farmacia per allontanarsi con l'amante, fratello del marito attualmente detenuto in carcere.

La donna portò  la figlia in quell'esercizio commerciale e  disse che si sarebbe allontanata giusto il tempo di una telefonata e invece  sparì per diverse ore.

La ragazzina a un certo punto spaventata, iniziò  a piangere attirando l'attenzione dei clienti che immediatamente allertarono  la Polizia che rintraccio'  la donna denunciandola  all'Autorità Giudiziaria.

Categoria Cronaca
Attendere...