Eleonore, cinque giorni senza un porto sicuro

Eleonore, cinque giorni senza un porto sicuro

Un'altro giorno è trascorso e nessuna novità è arrivata per i migranti a bordo della Eleonore: oltre 100 persone costrette a viveve in uno spazio inferiore ai 50m².

Di notte, l'equipaggio spegne radar e satellite in modo che alcune persone possano dormire sul tetto della cabina.

Indubbiamente, questo è da considerarsi un grande successo per l'Europa... non si capisce come e perché, ma per qualcuno deve essere così.

Nel frattempo, con buona pace di sovranisti e marmaglia simile, la nave Alan Kurdi, della Ong Sea-Eye, sabato mattina ha avvistato una piccola imbarcazione sovraccarica con a bordo 13 persone, tra cui 8 minori, che stava cercando di raggiungere Lampedusa. L'avvistamento è avvenuto nella zona SAR gestita da Malta. Le persone sono state tutte tratte in salvo e adesso si trovano, in buona salute, a bordo della Alan Kurdi.

 

Categoria Esteri
Attendere...