Libano, i militari italiani celebrano i 40 anni della loro missione UNIFIL

Libano, i militari italiani celebrano i 40 anni della loro missione UNIFIL

Da 40 anni in volo per la pace per la missione UNIFIL in Libano: i militari italiani celebrano questo importante traguardo raggiunto. La Task Force (TF) ITALAIR, componente elicotteri schierata nella missione libanese ha infatti raggiunto il traguardo dei quarant'anni di presenza continuativa nella terra dei cedri.  Per celebrare l'evento dall'Italia sono arrivati 39 ufficiali e sottufficiali oggi non più in servizio attivo ma che negli anni passati si sono avvicendati  nelle compagnie di ITALAIR. Un pensiero è stato rivolto anche ai caduti di questa missione durante un incidente di volo il 6 agosto 1997, un incidente nel quale persero la vita 3 membri dell'equipaggio  e 2 passeggeri. La cerimonia dell'anniversario si è svolta ieri presso le antiche rovine dell'ippodromo di Tiro. Erano presenti oltre le autorità locali, l'Ambasciatore d'Italia  in Libano Massimo Marotti, l'Head of Mission e Force Commander di UNIFIL il Generale di Divisione Stefano del Col e Comandante del contingente italiano in Libano. 

Costituita nel 1979, Task Force "ITALAIR" supporta senza sosta le attività delle Nazioni Unite assicurando 24 ore su 24 le proprie prestazioni in tutta l'area di Operazioni. ITALAIR è un'unità interforze(Joint) che attualmente impiega elicotteri AB-212 dell'Aviazione dell'Esercito italiano su base 2°Reggimento AVES "Sirio" di stanza a Lamezia Terme ed equipaggi di volo e militari di supporto appartenenti principalmente  all'Esercito Italiano, con il concorso della Marina Militare e dell'Aeronautica Militare. È l'unità operativa più longeva delle Forze Armate Italiane nell'ambito delle missioni internazionali oltre ad essere l'unica  unità di volo interforze con equipaggi joint schierata dall'Italia in un teatro operativo.  Sei elicotteri a doppia turbina AB 212 con una capacità di volo strumentale notturno e diurno,  sistema di autoprotezione integrato e stabilizzazione e con possibilità di atterrare su ogni tipo di superficie dell'area di operazioni sono la struttura portante di questa Task Force. 

42.100 le ore volo compiute dall'ITALIAR dal 3 luglio 19079, con 171.000 passeggeri trasportati e 1250 evacuazioni mediche effettuate per un totale di 48.400 missioni di volo portare a termine. Inizialmente questa Task Force era denominata "Squadrone Elicotteri ITALAIR" ed era dislocata dal 1979 nei pressi della città di Naqoura, nella zona sud del Libano, con l'obiettivo di adempiere alle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

In seguito l'UNIFIL (United Nation Interim Force in Lebanon) ha avuto il compito di ristabilire la pace e la sicurezza internazionale ed assistere il Governo del Libano nella ripresa della sua autorità sul territorio.  Nel 2006 in seguito all'inasprimento del conflitto  tra Libano ed Israele, con la risoluzione 1701 dello stesso anno, le competenze della missione UNIFIL sono state estese, obiettivo:tenere sotto controllo l'ostilità tra i due paesi, fornire assistenza alle Forze Armate Libanesi e dare supporto alla popolazione locale. 

E' cosi che dal 2006 la Task Force "ITALAIR" svolge missioni di volo di diverse tipologie nel teatro di operazioni, con diversi compiti che vanno dalle evacuazioni mediche (MEDEVAC) per le quali un assetto è sempre in prontezza operativa, all'anticendio delle aree boschive e rurali, ai trasporti logistici alle pattuglie aeree sulla Blue Line (linea di separazione tra Libano ed Israele lunga 120 km) al trasporto di autorità  che sono in visita nelle zone di competenza di UNIFIL, alla ricerca ed al supporto alla popolazione in caso di pubbliche calamità. Uomini e donne che ogni giorno con il loro impegno e la loro professionalità garantiscono la pace e la sicurezza nella terra dei cedri. 

la sottile linea rossa

Categoria Esteri
Attendere...