Siria, le bombe non si fermano. Hanno colpito un ospedale di medici senza frontiere, sono decine le vittime

Siria, le bombe non si fermano. Hanno colpito un ospedale di medici senza frontiere, sono decine le vittime

Nord della Siria. Il numero dei civili rimasti uccisi è di oltre trenta vittime, tra cui donne e bambini; è questo il bilancio ancora provvisorio dei raid governativi siriani su un ospedale gestito da medici senza frontiere nella città di Aleppo.

Le notizie arrivano dall'Aleppo media center, una piattaforma di giornalisti e fotoreporter situata nella città sotto il fuoco delle bombe del regime di Damasco da ormai sei giorni.

Alcune fonti affermano che questo raid ha colpito anche diverse abitazioni nel quartiere di Sukkari, dove si ergeva l'ospedale al Quds.

Il bilancio delle vittime sembra destinato a salire di minuto in minuto, affermano sempre alcune fonti, a causa del gran numero di persone ferite gravemente.

.@MSF-supported hospital in #Aleppo destroyed, at least 14patients and staff killed, toll expected to rise. Hospitals are #notattarget. 

- MSF International (@MSF) 28 aprile 2016 

Eleonora Perfetto
nella categoria Esteri
Attendere...