I 40 anni di Lady Oscar. Alcune curiosità sul mito della Rosa di Versailles

I 40 anni di Lady Oscar. Alcune curiosità sul mito della Rosa di Versailles

40 anni di Lady Oscar e non sentirli. La seria animata più amata e famosa al mondo, Lady Oscar spegne la bellezza di 40 candeline. Infatti, la prima puntata della serie animata è andata in ondata in Giappone il 10 ottobre del 1979 mentre in Italia si è dovuto attendere il 1° marzo del 1982. Da noi subì molte censure.

Lady Oscar come ogni cartone animato giapponese che si rispetti è nato manga. Un manga ideato da Riyoko Ikeda e pubblicato nel biennio 1972-73 sempre in Giappone. Possiamo dire che il manga ha 47 anni mentre la serie animata solo 40.

La trama è ormai nota a tutti. Siamo nella Francia pre-rivoluzionaria, al trono troviamo Luigi XVI e sua moglie Maria Antonietta, e Lady Oscar è il capo delle Guardie Reali. Le cui vicende s’intrecciano con gli intrighi di Corte e della stessa Regina francese.

Il personaggio principale, Lady Oscar è figlia di un nobile francese. Rimasto vedovo, alleverà la sua unica figlia come un uomo e le farà intraprendere la carriera militare.


Eccovi alcune curiosità su Lady Oscar.

Il manga, il film e poi la serie animata

Il film di Lady Oscar è arrivato prima della serie animata. Siamo nel 1978 quando una produzione franco-giapponese realizza il film ‘Lady Oscar’ basato sul manga. Anche se si trattava di una produzione francese, il film non fu mai distribuito nelle sale cinematografiche francesi. Inoltre, il film è uno dei pochi a essere stato girato all’interno della Reggia di Versailles. La regia porta la firma di Jacques Detty.

Prostituzione

Come detto la censura italiana, si accanì notevolmente sulla serie animata, infatti, nella versione originale la giovane Rosalie faceva la prostituta e non la fioraia come in Italia. Nel loro primo incontro, Rosalie si butta davanti alla carrozza di Lady Oscar e si offrirà a lei in cambio dei soldi necessari per curare la madre malata.

La scena d’amore tra Oscar e André

Una scena d’amore cult quella tra Oscar e il suo amore André ma censurata. La scena infatti è stata ripulita e tagliata molte volte prima di essere mandata in onda. Una censura attuata per evitare che fosse troppo esplicito.

Lady Oscar e Maria Antonietta tra manga e serie animata

Un’altra differenza tra il manga e la serie animata sta nell’esposizione del personaggio della Regina Maria Antonietta. Nel cartone animato ha un ruolo di secondo piano, spesso offuscato da Lady Oscar mentre nel manga, invece, il personaggio della Regina era coprotagonista all’inizio e alla fine della storia. La trama del manga si ispira alla biografia della Regina Maria Antonietta scritta da Stefan Zweig nel 1932.

Lupin III incontra Lady Oscar

Possiamo parlare di uno dei primi crossover di una serie animata quello accaduto nell’episodio 101 della serie Lupin III. L’episodio in questione è intitolato ‘Folle amore a Versailles’ e vede un Lupin III impegnato a rubare grazie all’aiuto di Lady Oscar la corona della Regina Maria Antonietta, nascosta durante la Rivoluzione nella sala degli specchi. Lupin III prenderà una sbandata per Oscar e solo alla fine scoprirà che è una donna. A questo punto sorge una domanda: Lupin III è bisessuale?

Attendere...