"Ma perché mi insulti su Facebook? Comprati una macchina" è il nuovo singolo di Iacopo Ligorio & Le canzoni giuste

Ma perché mi insulti su Facebook? Comprati una macchina è il nuovo singolo di Iacopo Ligorio & Le canzoni giuste

“Ma perché mi insulti su Facebook? Comprati una macchina” è il primo singolo estratto dal disco “Per l’amor del cielo”, il nuovo lavoro in studio del cantautore Iacopo Ligorio accompagnato dalla sua band. “Per l’amor del cielo”, che uscirà il 24 maggio per la label World Fonogram Records, è un concept album grottesco e fortemente ironico che racconta le peripezie dell’uomo fra dialoghi, ipocrisie e situazioni paradossali, in una società che assume sempre più le sembianze di una barzelletta

Protagonisti della storia Dio e l’uomo, che a sua immagine e somiglianza si addentra in un viaggio personale per cambiare il mondo, ma soprattutto per cambiare se stesso.

Il singolo "Ma perché mi insulti su Facebook? Comprati una macchina" si colloca all'interno del capitolo "Esodo” ed è costruito su un ironico quanto avvincente dialogo tra il protagonista del disco, un uomo "sorteggiato" da Dio per salvare il mondo, e lo stesso Dio quanto più simile all'uomo comune moderno, svogliato, pieno di difetti ed inappropriato utilizzatore dei "social".

L'assurdo tentativo dell'uomo di comprendere i problemi dell'umanità attraverso ricerche su Google e interazioni su Facebook si risolve con la prevedibile quanto comune trasformazione in un "hater", capace di sfogare la sua rabbia e frustrazione su internet.

È a questo punto che Dio, nel tentativo di aiutare l'uomo, sempre più lontano dall'obiettivo di comprendere i mali che affliggono l'umanità, gli suggerisce di comprare una macchina per poter urlare, insultare i suoi simili e lasciarsi andare liberamente all'interno dell'abitacolo, luogo che gli permetterà di scaricare la sua rabbia senza danneggiare moralmente le altre persone, restando così impunito e con la coscienza pulita.

Il videoclip, che mira a rappresentare attraverso le immagini la bizzarra storia dei protagonisti del disco, è stato realizzato da Serena Raschellà e Marco Di Meo. Le riprese sono state realizzate tra Montesilvano e Chieti, in Abruzzo.

Attendere...