Davide Improta e Emanuele De Pasquale giovanissimi attori dell'area Est di Napoli, in scena al Politeama di Torre Annunziata.

Davide Improta e Emanuele De Pasquale giovanissimi attori dell'area Est di Napoli, in scena al Politeama di Torre Annunziata.

Giovanissimi e bravissimi attori, prodotto “esclusivo” per i quartieri di Napoli Est. Sono di San Giovanni a Teduccio e di Barra i due giovani attori che al Teatro Politeama di Torre Annunziata, saranno in scena con la Compagnia Teatrale Ananke dove reciteranno assieme ad altri giovani attori provenienti anche da altre città come Avellino e Caserta.

Lo spettacolo, magistralmente diretto dalla bravissima regista Marcella Troise (laureata alla facoltà dei Beni culturali in Arte,Musica e Spettacolo presso l'università degli studi di Salerno), è una fusione di prosa e musica, un mix di esibizioni recitate e ballate che lasceranno al pubblico presente in sala, la consapevolezza di stare assistendo ad uno spettacolo inedito e fuori dal comune.

La Musica nel Cuore, è il titolo dello spettacolo del tutto diverso dai soliti spettacoli, le musiche Disney e dei musical italiani (frutto delle registrazioni in studio dirette dal maestro Luigi Fabozzi) accompagneranno gli spettatori in uno spettacolo di grande bellezza artistico-teatrale.

Abbiamo intervistato uno dei giovanissimi attori che saranno protagonisti Sabato 27 Gennaio al Teatro Politeama di Torre Annunziata, Davide Improta che , assieme all’amico e bravissimo anch'egli, Emanuele De Pasquale, sono l’esempio vivente che nei quartieri di Napoli est (Barra, San Giovanni a Teduccio, Ponticelli) c’è voglia di cambiamento.

Quando è nata la passione per il teatro?

Da piccolo, guardando i film del grande Totò assieme a mio padre”

Oltre Barra e San Giovanni a Teduccio da dove provengono gli altri artisti?

 “Siamo un po misti, due vengono da Avellino, due da Caserta, altri da altre zone di Napoli e altri da S.Giorgio a Cremano".

Come vi siete trovati in questa avventura?

“Mi ha contattato Marcella Troise, bravissima  regista, che io conosco già da tempo in quanto ho già fatto una comparsa in una sua commedia qualche anno fa, mi espose il progetto e lo condivisi subito poi, visto che cercavamo un'altra figura maschile, pensai subito ad Emanuele  sapevo della sua passione per il teatro e infatti non se lo fece ripetere due volte e accettò il mio invito”

Un gruppo di artisti che provengono da più parti della regione, come vi siete uniti?

“Guarda, la provenienza è assolutamente casuale, quando vieni chiamato per partecipare ad un progetto nuovo, originale soprattutto, e hai la passione per questo, credo che l'ultimo dei problemi e proprio la distanza".

E’ la vostra prima esperienza che farete insieme, avete intenzione di continuare?  

“Si è la prima esperienza, la compagnia Ananke ha già debuttato con “Romeo e Giulietta” e con altre commedie ma, per noi e per gli altri attori presenti Sabato sera, sarà il primo spettacolo che faremo insieme".

Ci sarà un seguito?


“Adesso pensiamo alla prima, per noi sarà un impatto molto forte. Sicuramente non abbiamo intenzione di fermarci, ma questo ovviamente ce lo diranno le trecento e passa persone che ci saranno sabato
Per il momento abbiamo bloccato solo una data,come si dice, non vogliamo fasciarci la testa prima di cadere.
Tutto dipenderà dalla reazione della platea di sabato.
Ovviamente tutto è possibile.”

Davide Improta e Emanuele De Pasquale sono due amici, che non condividono soltanto la passione per il teatro, hanno anche altre passioni, altri interessi, accomunati dalla voglia di emergere in zone che, purtroppo, troppo spesso, sono teatro di degrado e alla mercè della criminalità organizzata. Il loro deve essere un esempio per i tanti giovani che hanno voglia di dire no a questo assurdo sistema. A Davide ed Emanuele vanno i nostri calorosi auguri, affinché questa loro avventura sia la prima di innumerevoli altre “prime” e sia portatrice di prosperità e appagamento  regalandogli le soddisfazioni e la felicità che meritano.

Luigi Falché

Fai informazione.it

Attendere...