Quando la scienza è al servizio del profitto. Un grido di dolore…

Quando la scienza è al servizio del profitto. Un grido di dolore…

Il mondo è quel disastro che vedete non tanto per i guai combinati dai malfattori ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.

(Albert Einstein)

 

 La medicina degli affari - Quando la scienza è al servizio del profitto”

   di Guglielmo Ferraro, ed. Lulu.com

 

Stralci dal libro

 

“…È la storia del potere che prosegue il suo corso. Potere e profitto, personale o corporativo, risultano, come egregiamente hanno evidenziato odierne vicende politiche, frequentemente associati. Questo diabolico intreccio ha prodotto e continua a produrre, nella moderna medicina degli affari, conseguenze catastrofiche…”

 

“…i mezzi di informazione medica non sono depositari di verità assolute e costituiscono nelle mani di pochi potenti senza scrupoli un terribile strumento per la salvaguardia dei loro sporchi interessi, a discapito della collettività. Sono poco noti, ma ormai numerosi, i casi di ricerche fasulle pubblicate da riviste “autorevoli”. Dopo la truffa del ricercatore sudcoreano Hwang Woo Suk, che aveva annunciato di essere riuscito a creare cellule staminali clonate su misura, uno degli ultimi falsi accertati, in ordine cronologico, ha coinvolto il Lancet…”

 

“…E’ forse ancora meno noto che il Reed Elsevier, gruppo editoriale del Lancet, si sia anche occupato della vendita internazionale di armamenti di ogni tipo, dalle navi da guerra alle bombe a grappolo…”

 

“…Quella sperimentazione costituì una triste vicenda. Venne impostata male, fu condotta peggio e diede un esito negativo più che scontato. Si potrebbe forse dire che fu una sperimentazione all’italiana…”

 

“…In un noto editoriale della rivista British Medical Journal, Marcus Mullner definì questa sperimentazione non etica proprio perché priva di studi controllati. Ed il ricercatore J. L. Reyes, in una lettera al B.M.J., affermò: “Con cosa è stata comparata la terapia Di Bella? Con nulla!...Tutto porta a pensare che la ricerca tendeva alla erezione di un fantoccio che potesse essere facilmente demolito”…”

 

“..Qualche “luminare” nostrano, ignorando tutte le dimostrazioni che la letteratura scientifica ha prodotto sulle importanti e numerose azioni biologiche ed antitumorali della melatonina, è ancora convinto che questa sia utile solo per alleviare i disagi del jet lag (disturbi collegati all’attraversamento di vari fusi orari)...”

 

“…Le industrie del farmaco sono solite organizzare e sovvenzionare convegni, conferenze e roba simile, reclutando medici compiacenti (non paganti ma pagati), per la promozione di nuovi farmaci miracolosi. Quali sarebbero le relazioni di alto valore scientifico, quelle che pezzi da novanta delle università, in cambio di lauti compensi, “confezionano” per le case farmaceutiche?...”

 

“…E’ assolutamente aberrante il fatto che qualcuno possa detenere il brevetto del mais, di un cavolfiore, di una patata, di un pomodoro o di qualsiasi altro prodotto della natura, sia pure modificati geneticamente. Ed è altrettanto inconcepibile che i Governi possano consentirlo e favorirlo…”

 

“…Ma risulta davvero difficile credere che grandi multinazionali, che depredano il patrimonio genetico della natura e privatizzano ciò che millenni di evoluzione ci hanno regalato, perseguendo soltanto la logica del profitto e degli affari, possano costituire la salvezza per l’umanità…”

 

“…Persino la mitica FDA ha perso ogni credibilità da quando, grazie ad una legge approvata negli USA nel 1992, il Prescription Drug User Fee Act, si trova nel libro paga delle più grosse aziende farmaceutiche…”

 

“…Un altro farmaco “killer” è stato il Lipobay/Baycol, anticolesterolo a base di cerivastatina, prodotto dalla Bayer e introdotto nel mercato nel 1997. Quando, nel 2011, divenne noto che aveva provocato gravi effetti collaterali in decine di migliaia di pazienti e più di 50 morti, la Bayer ritirò dal mercato il suo prodotto…”

 

“…Il progetto originario della nimesulide mirava a produrre un chemioterapico. Come antitumorale si rilevò subito un fallimento, ma si comprese poi che poteva essere usata come antinfiammatorio…”

 

“…Secondo una delle ultime denunce dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sono 300 i farmaci giudicati pericolosi per la salute dell’uomo e 310 quelli che possono causare patologie respiratorie…”

 

“… Nel 1994 il dr. Harlan Krumholz, del Dipartimento di Medicina Cardiovascolare dell’Università di Yale, osservò che persone anziane con bassa colesterolemia hanno una mortalità doppia per problemi cardiaci rispetto a persone della stessa età con un tasso alto di colesterolo…”

 

“…La creazione di nuovi falsi malati è, in effetti, una delle occupazioni preferite dall’industria dei farmaci…”

 

“…Ma quando le ricerche sono condotte da chi è al soldo dell’industria i loro esiti non possono che essere scontati e privi di qualsiasi credibilità…”

 

“Mettere in discussione l’utilità e la sicurezza dei vaccini può risultare assai pericoloso. Lo ha imparato, a sue spese, il dottore inglese Andrew Wakefield, autore di una ricerca condotta al Royal Free Hospital nel 1998…”

 

“…E numerosi studi hanno documentato ampiamente importanti danni encefalici da vaccinazioni . Ma gli “esperti” del Ministero della Salute continuano ad affermare che non ci sono “evidenze scientifiche” che correlano i vaccini con l’autismo e manifestano pertanto inebetito stupore ogniqualvolta il loro assunto viene contraddetto da inchieste giudiziarie…”

 

“…I dati epidemiologici sulla diffusione del vaiolo in Germania sono stati in gran parte forniti dal medico e fisico tedesco dr. Gerhard Buchwald, autore di numerosissime pubblicazioni riguardo alle vaccinazioni. Gli studi di Buchwald rivelano inequivocabilmente che la vaccinazione antivaiolosa determinò in Germania, come già era accaduto in Inghilterra, un incremento della diffusione della malattia vaiolosa e della mortalità ad essa correlata…”

 

“…Un’informazione di parte e distorta riporta, a supporto di tesi pro-vaccinatorie, grafici, riproducenti l’andamento di tali malattie, incompleti e tagliati nelle parti che precedono l’inizio delle vaccinazioni…”

 

“…L’inopportunità dell’inclusione della vaccinazione antiepatite B nel programma di vaccinazioni pediatriche obbligatorie dovrebbe risultare quindi a tutti evidente. Ma sembra che gli impareggiabili tecnici dell’Istituto Superiore di Sanità continuino a non rendersene conto…”

 

“…Sarebbe opportuno prendere in seria considerazione il fatto che molecole estranee di acidi nucleici (DNA o RNA), presenti nei vaccini, possano innescare mutazioni genetiche nei soggetti vaccinati...”

 

“La logica del profitto non ha trascurato nessun settore della medicina, ma è nell’ambito della psichiatria che ha raggiunto la sua massima espressione…”

 

“L’ipotesi dello squilibrio biochimico, avanzata per spiegare le malattie della mente, non è mai stata dimostrata. Ha però consentito a quella che è stata definita l’industria della morte la commercializzazione di ingentissime quantità di farmaci, in gran parte inefficaci ed estremamente pericolosi…”

 

“Una decisiva dimostrazione dell’inutilità dei farmaci antidepressivi l’ha fornita Irving Kirsch, professore di Psicologia presso l’Harvard Medical School negli Stati Uniti e all’Università di Plymouth nel Regno Unito…”

 

“…Dopo anni di “onorata professione” venne a galla una spiacevole verità: l’illustre professore percepiva ingenti quantità di denaro da diverse aziende farmaceutiche in cambio di ricerche scientifiche truccate.”

 

“…Ma i due “guru” della scienza medica nostrana commettono innanzitutto un errore di carattere semantico. Anche se il termine “vivisezione” significa letteralmente “sezionare da vivo”, esso è in realtà considerato da tutti i maggiori linguisti un sinonimo di “sperimentazione animale”…”

 

“…L’utilizzo degli animali come modelli sperimentali adatti all’uomo è in definitiva una pura e semplice assurdità scientifica. Diverse sono le modalità con cui le malattie si manifestano nelle varie specie. E diverse sono le reazioni alle sostanze chimiche e ai farmaci…”

 

“La bioinformatica affronta i problemi della biologia con metodologie e strumenti propri delle scienze dell’informazione e computazionali. Con l’impiego di simulazioni al computer è già possibile progettare nuove molecole farmacologiche e fare previsioni sulle interazioni e sugli eventuali effetti collaterali che queste possono determinare nell’uomo…”

 

“..Ma lo storico della medicina Brandon Reines, che ha brillantemente illustrato come la sperimentazione animale sia spesso riuscita a depistare le scienze biomediche, ha chiarito che la maggior parte delle grandi scoperte della medicina è stata conseguita non da ricercatori di laboratorio ma da medici e chirurghi, con studi sull’uomo…”

 

“Nessuna seria argomentazione può essere addotta a sostegno della sperimentazione animale e le chiacchiere, spesso ammalianti, di chi si ostina a difenderla, ingannano sempre di meno…”

 

“…La sperimentazione animale è però sostenuta anche da medici che da essa non ricavano alcun vantaggio. Spesso le loro opinioni scaturiscono da una sorta di inerzia culturale che inizia a delinearsi nel corso degli studi universitari e che è il frutto di una pressante indottrinazione accademica, intenta a soffocare l’insorgere di qualsiasi pensiero critico e creativo…”

Per maggiori approfondimenti
Guglielmo Ferraro
nella categoria Salute
Attendere...